Ricorrenze

798 anni fa, il 19 ottobre 1216, moriva re Giovanni d’Inghilterra, alias Giovanni Senzaterra, il monarca famoso per aver concesso la Magna Charta al popolo inglese.

Io sono una che, quando studia la vita di qualche personaggio storico o di un autore, se lo immagina nei minimi dettagli e per me Giovanni è sempre stato brutto, gobbo, con il naso aquilino e con la faccia da leoncino spelacchiato (stile disney). Non che fosse tanto bello nella versione reale, ma l’immagine che avevo di lui ha condizionato anche la mia idea sul suo comportamento. Nelle mie interrogazioni, quindi, si sprecavano aggettivi e epiteti come illegittimo e usurpatore, come se fossi una fan sfegatata di Riccardo Cuor di Leone…

Una come me però, dopo aver scoperto che è morto oggi, un po’ di domande su chi fosse davvero Giovanni d’Inghilterra se le fa e per curiosità mi sono messa a leggere la sua storia. Dopo ho capito perché ha fatto quel che ha fatto!
Voi come reagireste se, all’età di 7 anni, vostro padre vi fidanzasse con una bambina più vecchia di ben 6 anni?! Vista con gli occhi del piccolo Giovanni – e con la sua testa – il caro Enrico II gli stava appioppando una tardona solo per conquistare la Savoia! I suoi fratelli però si sono opposti, non certo perché la tardona era bella da “togliere il fiato”, e la storia del matrimonio è finita in un nulla di fatto… Poi sua madre, Eleonora d’Aquitania, lo ha abbandonato per raggiungere gli altri figli e partecipare a una rivolta nei suoi confronti – sempre per colpa del fidanzamento di prima –, finendo in prigione per il resto della sua vita. Ditemi voi se avere una madre del genere non ti segna! Freud avrebbe avuto molto su cui lavorare! Come se già non bastasse, all’età di 20 anni il padre lo spedisce in Irlanda con l’ordine di conquistarla; mi sembra di sentirlo mentre gli dice “E non tornare finché non l’hai fatto”. Con una pressione tale ti credo che non ha vinto mezza battaglia ed è rientrato a casa con la coda tra le gambe! Poi gli annullano il primo matrimonio perché “Sussiste possibile parentela”… Grazie! All’epoca erano tutti imparentati con tutti! Dulcis in fundo – anche se l’elenco delle sfighe è ancora lungo – alla morte di suo padre non ci sono più territori da spartire. “Scusa, Giovanni, ma abbiamo finito le terre! Per te niente eredità”. Da qui l’appellativo Senzaterra! E poi uno non si deve incazzare e non deve provare a prendere il trono del fratello appena questo decide di andare a farsi ammazzare in Terra Santa!

Certo, potrà anche non essere stato sano di mente e aver avuto dei problemi di autocontrollo, ma chi non li avrebbe con una famiglia del genere? E se questa è l’infanzia di Giovanni Senzaterra, non voglio sapere com’è stata quella di Maria la Sanguinaria!

Annunci

Your answer

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...