Recensione “Jane Eyre”

Buoooongiorno 😄

Questa mattina mi sono svegliata super allegra, non so nemmeno perché… Ci sono quei giorni così e visto che per ora va tutto alla grande, vi racconto un film che mi fatta emozionare e palpitare: Jane Eyre!

3601652-decorative-elements-border-and-page-rules

48301TitoloJane Eyre
Regista: Cary Fukunaga
Anno: 2011
Cast: Mia Wasikowska (Jane Eyre), Michael Fassbender (Edward Rochester), Jamie Bell (St. John Rivers), Judi Dench (Mrs. Fairfax), Sally Hawkins (Mrs. Reed), Imogen Poots (Blanche Ingram), Simon McBurney (Mr. Brocklehurst), Holliday Grainger (Diana Rivers)
Trama: Jane Eyre è un’orfana affidata alle poche amorevoli della zia, che rimetterà la sua educazione al collegio di Lowood. Dieci anni e troppe umiliazioni dopo ne uscirà temprata e desiderosa di cominciare una nuova vita a Thornfield, una tenuta immersa nella campagna dello Yorkshire, dove viene assunta come istitutrice. Tra una lezione e l’altra scontra e incontra l’inquieto Edward Rochester, signore della casa e presto del suo giovane cuore. Decisi a resistere al sentimento che li tormenta, vanno e tornano da Thornfield per non cedere alla tentazione di amarsi. Ma l’amore li vincerà e li condurrà all’altare, dove Jane scoprirà la natura dell’instabilità di Rochester. Incapace di gestire rivelazione e dolore si allontanerà dall’amato, scegliendo per sé una vita di silenzio e rassegnazione. Ma gli anni e la solitudine porteranno consiglio al suo cuore e alla sua intransigenza.

Senza titolo-1

parere-e1439563525710

Prima di iniziare la recensione di questo film, vorrei fare una premessa: non ho ancora letto il libro, ma dopo aver visto questa meraviglia non posso lasciarmelo scappare.
Se per i libri ho deciso di fare recensioni brevi e concise, con i film non ci riesco. A maggior ragione con questo, che ha aumentato in maniera esponenziale il mio amore per i film in costume!
Schermata 2015-09-13 alle 16.01.12Il primo elemento che lo rende speciale è la corrispondenza tra ambiente e stato d’animo. Sembra banale o comunque comune, ma sono pochi i film in cui il paesaggio e i luoghi si rivestono delle emozioni dei protagonisti e questo Jane Eyre diretto da Fukunaga è uno di quelli. Ciò che provano Jane e Edward (ma soprattutto Jane) traspare da ogni elemento – compresa la musica – e da completezza al tutto. Riesce a coinvolgere completamente, complice anche una più che minuziosa ricostruzione degli abiti e delle stanze fino ai minimi dettagli.
jane_eyre03Un secondo fattore che rende questo film meraviglioso sono i due attori principali, Mia Wasikowska e Michael Fassbender. Non li separo come faccio di solito perché i personaggi che interpretano esistono in relazione l’uno all’altra e vanno quindi analizzati insieme. È, infatti, una coppia che funziona benissimo insieme grazie alla personale caratterizzazione che danno ai loro rispettivi personaggi, Jane Eyre e Edward Rochester.
Mia è fenomenale, austera e fredda all’esterno ma con una vitalità, una curiosità e una purezza interiori che aspettano solo un cenno per essere liberate. Michael è un Edward con i fiocchi, colto, intelligente, misterioso e chiuso nella propria tetra quotidianità fino a che Jane non appare nella sua vita come un fulmine a ciel sereno. Difficile non esserne conquistate dopo averlo visto e aver scambiato quattro chiacchiere con lui (io non resisterei proprio!).

22Ultimo, e con questo concludo, aspetto che rende la visione di Jane Eyre una voce sulla lista delle cose da fare nella propria vita è l’attenzione dedicata alle mani. Oggi esprimiamo i nostri sentimenti in moltissimi modi, ma quando Charlotte Brontë ha messo l’ultimo punto in fondo alla pagina conclusiva del romanzo l’unico contatto concesso tra due innamorati non sposati consisteva nel tenersi la mano. E solo se ti andava di lusso, perché spesso era vietato anche questo. Il particolare risalto dato alle mani, come espressione dello stato d’animo o veicolo per ridimensionare la distanza da chi si ama, è il valore aggiunto a un bellissimo e commovente film.
Ve lo consiglio caldamente perché, se avete un animo anche solo un po’ romantico, non potrete che apprezzare questa reinterpretazione di un grande classico!
Ah… Tenete un pacchetto di fazzoletti a portata di mano. Non si sa mai 😉

voto-e1439564018175

🌕🌕🌕🌕🌗

3601652-decorative-elements-border-and-page-rules

Sempre felice di ricevere i vostri commenti e impressioni sulla recensione e sul film, vi saluto e vi auguro una buona giornata 💋

Annunci

16 pensieri su “Recensione “Jane Eyre”

  1. Io ho visto sia la versione di Fukunaga sia quella di Zeffirelli. Personalmente preferisco di gran lunga Zeffirelli, gli attori sono di un altro livello… Guardalo… potrebbe essere interessante confrontare la visione dei due registi sulla stessa opera. Anche il romanzo merita, è davvero molto bello!

    Liked by 1 persona

  2. Ho letto il libro e ho visto tutte le versioni cinematografiche di Jane Eyre. Personalmente questa del 2011 non è male ma preferisco quella di Zeffirelli del 1996 di gran lunga la migliore… questo film è troppo confusionario e non mi piace come hanno reso i personaggi… ma è un mio parere ^^

    Liked by 1 persona

Your answer

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...