Recensione “Failure to Launch”

Buona Domenica care lettrici e cari lettori!

Questa mattina sveglia presto e subito a occuparmi di voi! Siete troppo importanti per lasciarvi senza nulla da leggere 😉 magari sto diventando pesante, però ci tengo a condividere con voi le mie passioni e sentire quali sono le vostre. Vi ringrazio per tutti i commenti che mi regalate e che spero continueranno a far crescere me e questo blog 😘

Quest’oggi si parla ancora di film ma per una volta non concluderò il mio parere consigliandovi di tenere i fazzoletti a portata di mano! Era ora, vero?

3601652-decorative-elements-border-and-page-rules

failure_to_launch-TitoloFailure to Launch (A casa con i suoi)
Regista: Tom Dey
Anno: 2006
Cast: Matthew McConaughey (Tripp), Sarah Jessica Parker (Paula), Zooey Deschanel (Kit), Justin Bartha (Ace), Bradley Cooper (Demo), Kathy Bates (Sue), Terry Bradshaw (Al)
Trama: Tripp, trentacinquenne col vizio della vela e delle donne, naviga e ama a vista. A casa dai suoi torna giusto per avvolgersi nelle lenzuola stirate dalla madre, per ascoltare i consigli del padre e per chiudere con le donne che mettono a rischio la sua condizione di single. Fino al giorno in cui i genitori decidono di rivendicare il loro status di coppia e di assoldare una professionista delle relazioni familiari.

Trailer

Parere

Commedia romantica sui bamboccioni made in U.S.A., questo film è un modo carino di passare poco più di un’ora e mezzo. Non è il top della comicità, ma si carica di spassose battute e frecciatine tra i due sessi. Perché Failure to Launch non mette sotto i riflettori solo i tardo-trentenni che ancora vivono con mamma e papà, ma anche gli atteggiamenti che si assumono durante una relazione o un’uscita di gruppo. Mi spiego: nel film si fa riferimento a due atteggiamenti, “The Look” e “The Nod”, che diventano la bandiera dei due sessi.
897059-613d05f0-2c8c-11e3-8800-e6347622c0aaIl primo (The Look = Lo Sguardo/L’occhiata) è individuato dagli uomini sul volto delle donne nel corso della relazione e quando compare è arrivato il momento di correre ai ripari e presentare la ragazza ai genitori. È quello che fa il protagonista Tripp, interpretato da Matthew McConaughey, che di punto in bianco invita la fidanzata di turno a casa solo per sbarazzarsi di lei. Sì, perché il nostro caro bamboccione non rivela mai di vivere con i genitori, almeno finché non vuole essere piantato. È un atteggiamento difensivo, perché ferito da una relazione finita male, ma anche opportunistico, da “Divertiamoci finché si può”, che nasce proprio come conseguenza di un amore che non è andato come si sperava. Tripp è dell’idea che è meglio divertirsi per poco tempo, che sprecare energie in una relazione magari destinata a fallire.
failure-to-launch07The Nod, Il Cenno (inteso come il fare sì con la testa), è invece una prerogativa tutta maschile, meglio di un gruppo di amici. È un gesto che fanno nel considerare la nuova ragazza di uno di loro. Se è divertente, se è di compagnia, se si integra nel gruppo e in ciò che fanno di solito allora, quando si sarà allontanata, gli amici del ragazzo la guarderanno muovendo la testa su e giù in segno di approvazione. Sembra quasi di vedere quei pupazzetti da auto con le teste mobili ma per Paula, alias Sara Jessica Parker, è il segno inconfondibile che anche gli amici approvano. Per lei è importante ricevere Il Cenno, perché altrimenti non potrebbe portare avanti l’incarico che le hanno assegnato i genitori di Tripp: fargli trovare casa e trasferirsi. Già, perché il lavoro di Paula è avere una relazione con un bamboccione per convincerlo a spiccare il volo e lasciare definitivamente il nido. Un po’ triste come lavoro, effettivamente, e anche per lei giocano le motivazioni personali. Non è riuscita a far trasferire l’uomo di cui era innamorata e cerca di chiudere la ferita lavorando sugli altri.
È un film carino, in cui fanno sorridere anche le scene con gli amici di Tripp e l’amica di Paula (lei è il massimo secondo me), regalando una comicità base che, seppur scontata, è sempre ben accetta.

Voto

🌕🌕🌗

3601652-decorative-elements-border-and-page-rules

Per una volta che non vado sul sentimentale da lacrima voglio vedere cosa pensate! Scatenatevi 😎

Buona Domenica 💋

Annunci

3 pensieri su “Recensione “Failure to Launch”

  1. Visto tempo fa e infatti lo ricordavo poco…Non spicca per comicità è vero,però una piacevole visione!
    Di quei film che non ti verrebbe mai voglia di consumare il dvd a furia di rivederlo ma che se lo replicano in tv ci ripasseresti volentieri una serata casalinga 😛 (non so se ho reso l’idea!!! 😄 )

    Liked by 1 persona

Your answer

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...