Sei mesi di letture

Come ho fatto alla fine di Marzo, mi è sembrato carino chiudere questi 30 giorni con un piccolo resoconto. Sapete che normalmente il tempo mi vola e mi ritrovo all’inizio di un nuovo mese senza nemmeno accorgermene… Ebbene Giugno, tra esami e impegni vari, non ha fatto eccezione e domani so che è già il 1 Luglio perché parto per le vacanze! Per la serie “stordita”…

Comunque, vi avevo promesso che dopo gli esami (ah! Quelli fatti finora sono andati bene✌️ grazie per avermelo chiesto) sarei tornata con nuove recensioni e così intendo fare, anche se la frequenza sarà sempre bassa. Purtroppo lo studio ha portato via il tempo necessario per leggere e sto portando avanti solo un libro al momento. Ma da adesso spero di ingranare nuovamente la marcia giusta e proporvi nuove scoperte!

Vi dicevo delle migliori letture… Ebbene dopo le sei che vi ho proposto a Marzo, queste sono quelle che si aggiungono alla lista Top2017 😊

Il club delle cattive ragazze di Sophie Hart

Una delle mie letture per Libera Lo Scaffale 2017! È davvero un gran libro e Sophie Hart si riconferma capace di raccontare l’amore e le difficoltà nelle relazioni attraverso le vite dei cinque membri di questo bookclub specializzato in romanzi erotici. Quello che più ho amato è il rifiuto delle barriere, dei cliché e dei dogmi che relegano la passione solo a un determinato tipo di persona e a una fascia d’età ben precisa!

Deathdate di Lance Rubin

Denton Little deve morire è l’imperativo di questo libro ed è il punto di partenza di una storia divertente, profonda, ironica e con dei personaggi davvero fantastici! Un distopico fuori dal comune, perché non vede una società che cade a pezzi come accade ultimamente negli altri libri del genere, e che fa dell’ironia e delle battute sagaci il motore per affrontare le ultime 24 ore di vita del proprio protagonista.

The Paper Magician Trilogy di C. N. Holmberg

Di questa trilogia vi ho recensito i primi due volumi (il terzo arriverà nei prossimi giorni), eppure non posso non citarli tutti e tre tra le mie letture preferite di quest’anno! È una saga davvero ben scritta, innovativa, romantica e con un tocco di steampunk che la rende semplicemente perfetta per ogni tipo di lettore che ami il Fantasy! I due protagonisti, Ceony Twill e Mago Emery Thane sono la mia coppia letteraria preferita di quest’anno (pari merito con Kate e David, i protagonisti di Atlantis Saga), due metà che si completano e crescono in una Londra magica e colma di pericoli.

La Corona di Fuoco di Sarah J. Maas

Ormai conoscete il mio amore e l’adorazione che nutro per la saga di The Thrown of Glass e per la sua protagonista! Anche con questo terzo volume, ho apprezzato, gioito, tifato per la combattiva Celaena Sardothien e per tutti i coprotagonisti che l’accompagnano in questa avventura. A differenza degli altri volumi, ciò che mi piaciuto di più in questo terzo tassello è che, finalmente, tutti i personaggi si sono schierati, hanno preso posizione e nei prossimi volumi promettono scintille! Se ne vedranno delle belle!

E così il conto arriva a 12! Direi che per essere solo alla fine di Giugno, ho ampiamente superato la media nazionale di letture annue! Ma non mi fermo qui, no, no, perché si parte per le vacanze e ho già preparato due compagni di viaggio niente male: It di Stephen King (un libricino di oltre 1200 pagine) e Emma, il Fauno e il libro dimenticato di Mechthild Gläser! Saranno loro a tenermi compagnia in spiaggia 😊

Voi invece? Avete programmi per le vacanze, o letture arretrate da terminare? Fatemi sapere, così prendo spunti nel caso restassi a corto di libri!

Buon weekend e a presto!
Federica 💋

“Glass Magician” di Charlie N. Holmberg

Ciao!!

Finalmente oggi riesco a tornare con una recensione e vi parlo con immenso piacere di uno dei miei acquisti fatti al Salone del Libro di Torino lo scorso Maggio! Si tratta del secondo volume della trilogia steampunk di Charlie N. Holmberg (attenzione agli spoiler).

Titolo
Glass Magician
Titolo originale
The Glass Magician
Autore
Charlie N. Holmberg
Traduzione
M. Scarsella
Saga
The Paper Magician Trilogy
Editore
Fanucci
Anno
2016
Anno prima edizione
2014
Genere
Fantasy, Young Adult
Formato
Cartaceo
Pagine
219
Prezzo
14,90€
Acquisto
Mondadori

Tre mesi dopo aver restituito il cuore di Emery Thane, maestro di arti magiche, al suo legittimo proprietario, Ceony Twill è sulla buona strada per diventare una Piegatrice. Adora dare vita alle forme che disegna e creare esseri inanimati da semplici pezzi di carta. Non tutte le sue attenzioni, però, sono rivolte allo studio della magia; i suoi pensieri più dolci sono per il suo giovane maestro, a cui Ceony spera di avvicinarsi sempre più anche se sa di non essere riuscita a rompere la barriera che ancora li separa. Nel frattempo una nuova minaccia è in arrivo: un mago in cerca di vendetta è convinto che Ceony custodisca un importante segreto e sarà disposto a tutto pur di venirne a conoscenza… anche se per farlo dovrà mettere e repentaglio l’esistenza stessa del mondo magico. Di fronte a pericoli spaventosi che metteranno a repentaglio la vita di coloro che le stanno più a cuore, Ceony dovrà affrontare una nuova prova, confrontandosi con i limiti delle sue paure e scoprendo la reale misura del proprio valore.

Dopo aver salvato la vita di Mg (Mago) Emery Thane e aver congelato la terribile escissionista Lira, l’apprendista Piegatrice Ceony Twill si ritrova punto e a capo, perché nulla sembra essere cambiato nel sul rapporto con Emery, nemmeno dopo l’incredibile legame che li ha uniti alla fine del viaggio di Ceony all’interno del suo cuore.

Lei ed Emery, cioè Mg Thane, avevano legato molto durante il suo periodo di apprendistato e il conseguente salvataggio del cuore di lui. Tuttavia, lei desiderava che quel rapporto diventasse più profondo.

Ma mentre il suo apprendistato prosegue, una nuova minaccia si profila all’orizzonte. Il mago (escissionista) Grath Colbat è sulle tracce proprio di Ceony per ciò che è riuscita a fare contro Lira ed è disposto a tutto pur di catturarla, compreso collaborare con un altro mago escissionista del tutto fuori controllo.
Tra le minacce e gli attentati alla sua vita, a quella di Emery e a quelle delle persone che più le sono vicine, Ceony si ritrova a dover sfoderare ancora una volta il proprio coraggio per cercare di salvare degli innocenti, anche a costo del suo rapporto con Emery.

Ceony guardò la porta oltre la quale era scomparso Emery quasi un’ora prima. Sapeva che per anni lui era stato profondamente coinvolto nelle operazioni delle forze di polizia, eppure avrebbe desiderato comunque ascoltare quella conversazione. Emery era sembrato piuttosto deciso nel dirle di aspettare fuori. Stava cercando di proteggerla, oppure semplicemente non si fidava di lei?

Tra atmosfere dark e steampunk, la missione di Ceony questa volta è allontanare dalle persone che ama un pericoloso mago del vetro e nel frattempo impedirgli di compiere un incantesimo apparentemente impossibile: Grath Colbat cerca di rompere il Vincolo, il legame (forse) indissolubile tra un/una mago/maga e il materiale con il quale si è legato/legata.
Anche in Glass Magician Charlie N. Holmberg costruisce una storia a tuttotondo, dolce ma anche cruda, che non risparmia i dettagli cruenti proprio come si lancia in descrizioni appassionate e romantiche in ogni episodio in cui compaiono insieme Ceony e Emery. Il bello di questo libro, e della saga cui appartiene, è il non risparmiare nulla alla lettura, né le romanticherie, né le scene più “macabre” (relativamente parlando, perché non è un horror, ma piuttosto un light dark), e lo fa tramite due coprotagonisti completi e adorabili.
Ceony e Emery, che in questo secondo volume diventa parte attiva quasi quanto lei, si completano a vicenda, due facce di un’unica medaglia, che a volte si scontrano, ma che sono disposte a tutto per mettersi reciprocamente al sicuro dai pericoli che incombono. Più li seguo, più mi appassiono al loro modo di essere e di rapportarsi tra loro, al loro essere combattuti in modo realistico tra il seguire ciò che dice il cuore e il rispettare i limiti imposti dalla relazione di maestro e apprendista, nonché alla crescita che accompagna Ceony per tutto il suo percorso di formazione.

Fu allora che Ceony comprese.
A partire da quel giorno, poteva essere tutto quello che voleva.

Glass Magician è un romanzo scorrevole e veloce (lo si legge in una giornata), ben scritto e davvero appassionante, con un finale aperto che lascia immaginare un seguito scoppiettante e pieno di colpi di scena!

È davvero un’autrice che merita di essere scoperta e letta! Tra qualche giorno vi parlerò anche dell’ultimo volume, ma ancora non sapete cosa leggere quest’estate, date una possibilità a questa saga 😊 Non ve ne pentirete!

A presto
Federica 💋

[Segnalazione] “Ogni singola cosa” di Monica Brizzi

Buongiorno 😊 Come state?

Spero che il vostro Giugno stia andando bene e che si stia rivelando ricco di letture interessanti! Si sa, non c’è compagno migliore di un buon libro per passare la giornata! Se, però, siete rimasti a corto di libri da portarvi in vacanza, oggi voglio proporvene uno adatto agli animi più romantici!

Titolo
Ogni singola cosa

Autore
Monica Brizzi

Genere
Contemporary romance

Editore
Self-publishing

Pubblicazione
3 Maggio 2016
Formato
Ebook (prossimamente anche in cartaceo)

Pagine
250
Prezzo
2,99€
Acquisto

Amazon ~ Kobo

Rebecca Ferrari adora il mare. Non c’è niente al mondo che ami quanto tornare ogni anno dai suoi amici. Tutto il resto, invece, non le interessa granché, specialmente la gente, ed è difficile che qualcuno le vada a genio. È sicura che con Samuel Baroni, il proprietario dell’hotel più in della zona, le cose non saranno diverse. Rebecca sa che è un imprenditore abituato ad avere tutto e a non prestare attenzione agli altri. I modi bruschi e la mancanza di tatto ne fanno uno squalo, nel suo lavoro, e lei non vuole averci niente a che fare. Questo, almeno, è ciò di cui si convince prima di conoscerlo.
Scontrosi, ribelli, fintamente educati, nervosi, distanti, freddi. Samuel e Rebecca sanno benissimo che tipo di persona sono. Quello che non sanno, è quanto abbiano bisogno l’uno dell’altra.

L’autrice

Monica Brizzi scrive da quando è poco più che una ragazzina. Ama leggere un po’ di tutto, dai grandi classici alla fantascienza. Quando scrive, però, finisce sempre per raccontare storie d’amore. Oltre a Ogni singola cosa è autrice di Innamorarsi ai tempi della crisi e Il mio supereroe, edito da Delos Digital. Gestisce un blog in cui parla di tutto e niente, anche se i temi conduttori sono i libri e la scrittura.

Contatti

Pagina Facebook Autrice ~ Google+ ~ Goodreads ~ Wattpad ~ Blog

Segnalazione “L’isola del destino” di Daisy Raisi

Buongiorno 😊

Oggi torno a parlarvi di Daisy Raisi, segnalandovi la sua nuova opera pubblicata da Rizzoli nella collana You Feel!

Titolo
L’isola del destino

Autore
Daisy Raisi
Editore
YouFeel Rizzoli

Genere
Mood emozionante
Pubblicazione
26 Maggio 2017
Formato
Ebook

Prezzo
2,99€

Acquisto
Amazon ~ Ibs ~ Googleplay ~ Kobo

Trama

Antony Evans ha basato tutta la sua vita sulla corsa al successo; apparentemente è arido ma, in realtà, nasconde una grande paura di lasciarsi andare.
Costretto a una vacanza forzata a Lipsi, nell’Egeo, dimentica presto il grigio di una vita frenetica, conquistato dai colori della splendida isola della mitica ninfa Calypso. Un luogo magico dove tutto sembra riprendere senso e forma.
Una strana profezia, l’incontro con un bambino vivace e con un vecchio saggio, una affiatata e matura coppia di artisti. E poi Patricia e Pam, l’una spregiudicata e sensuale, l’altra dolce e misteriosa. Un incredibile colpo di scena, un segreto svelato… e il destino del duro e inavvicinabile Antony Evans cambierà per sempre. Perché nessuno vive solo per sé.
“L’isola del destino” è l’appassionante storia di un amore che sboccia lentamente e fiorisce per sempre.

Booktrailer

L’autrice

Sono da sempre una lettrice compulsiva e ho cominciato a scrivere all’età di otto anni.
Scrivevo di tutto: poesie, piccoli racconti, storie di vario genere.
Crescendo, il mio amore per la scrittura non è diminuito e mi ha portato a partecipare con successo a concorsi nazionali di poesia e a dedicarmi alla stesura di libri e racconti a sfondo sociale, oltre che alla narrativa di vario genere.
Ho al mio attivo studi umanistici (liceo classico, laurea in Lettere Moderne) e, attualmente, sotto nomi diversi, ho autopubblicato, per scelta, sette libri. Ho appena completato la stesura di un romanzo breve e ne sto scrivendo un altro, ambientato nella Firenze degli anni Novanta.
Mi occupo da anni della revisione dei manoscritti altrui.
Nel novembre 2016, Rizzoli Editore ha inserito nella sua collana digitale You Feel, con il titolo di “Un amore di sorpresa”, un mio ebook risalente all’agosto 2015.
Nel maggio 2017, anche questo mio recentissimo lavoro, “L’Isola del destino”, è stato incluso nella collana “You Feel” di Rizzoli.

Estratto

Davanti alla porta di casa l’attesa è minima. Lei indossa una vestaglia grigio perla, trasparente. Gli viene incontro e rompe il ghiaccio per prima: «Ciao, Anthony».
Calza vistose ciabatte con il tacco color cipria, che gli paiono fuori luogo. Come la vestaglia in tinta e il sorrisetto ironico a fior di labbra.
Jennifer ha imparato a decifrare i suoi umori e tutto in lui quel giorno, dall’espressione, alla camminata, alla laconicità, annuncia tempesta.
Meglio non indagare sul perché di quello stato d’animo. Non ha voglia di ascoltare i guai degli altri. Le bastano le sue, di seccature.
«Se vuoi fare una doccia, il bagno alle mie spalle è stato appena pulito dalla domestica. È l’ultima stanza che ha provveduto a risistemare prima di uscire. Questa sera è libera.»
«Non avevo dubbi, Jennifer» dice Anthony con un tono di voce così freddo da far venire i brividi.
La donna non se ne preoccupa più di tanto.
«Ti aspetto in camera» soggiunge voltandogli le spalle e apprestandosi a salire le scale.
I tacchi le conferiscono una camminata lievemente caracollante. Lui l’osserva finché il suo sguardo riesce a seguirla, poi chiude la porta del bagno e accende la luce, diffusa da un lampadario di cristallo.
Di nuovo quei pensieri che da giorni lo tormentano nel sonno gli assediano la mente, forzando le porte del ricordo. Non l’avranno vinta.
Jennifer lo aspetta, con il suo corpo caldo e un cuore freddo che non sa provare sentimenti.
In questo è simile a lui. Nessun sentimento significa nessuna complicazione, nessuna lacrima, nessuna delusione. Anthony lo sa fin troppo bene.

“La felicità non fa rumore” di Olivia Crosio

Ciao e buon Venerdì!

La mia lista per Libera Lo Scaffale ha sempre portato belle letture, almeno fino a questo libro!

Titolo
La felicità non fa rumore

Autore
Olivia Crosio

Editore
Giunti

Anno
2015

Genere
Narrativa
Formato
Paperback
Pagine
226

Prezzo
10,20€

Acquisto
Amazon

Immergersi tre volte a settimana nelle nebbie del bagno thalasso è l’impegno più gravoso della bella Letizia del Fante. Avvolta nella Milano morbida e ovattata dei ceti benestanti, a quarantun anni Letizia non ha molto a cui pensare, se non all’ultimo modello di ballerine griffate. Sì, certo, suo marito vive con un’altra donna, ma in fondo non le fa mancare niente e viene a cena tutti i mercoledì sera, anche per tenere a bada i colpi di testa di Marta, la loro figlia diciottenne. E quando Marta sparisce nel nulla, lasciandosi dietro solo il cane e i libri di scuola, Letizia si trova costretta, per la prima volta nella sua vita, a guardare se stessa al di là del proprio riflesso nelle vetrine. E tra appostamenti fuori dalla scuola, spedizioni al parco col cane e i consigli di un disincantato giornalista sportivo, il risultato per Letizia è davvero strabiliante: fuori dal suo salotto d’avorio c’è un mondo pieno di bizzarre sorprese, e di persone che chiedono solo di essere prese per quello che sono, senza troppo chiasso. Un mondo che non avrebbe mai pensato di poter avvicinare così tanto…

Letizia, impettita quarantenne milanese dedita allo shopping con l’amica del cuore più che a una profondità di pensiero, vede sgretolarsi il proprio mondo (im)perfetto quando la figlia Marta, neo diciottenne, decide di andarsene di casa da un giorno all’altro, senza una parola e tagliando i ponti con i genitori divorziati e sempre assenti.
A metà tra l’essere distrutta e sollevata da questa novità, Letizia ricomincia a considerare se stesso e la sua vita al di fuori delle etichette di madre e di moglie, che negli ultimi anni l’hanno portata a un’esistenza passiva e abitudinaria. Tra l’asfissiante presenza di Pietro, l’ex marito fedifrago e prepotente, l’incontro con un misterioso amico tra i vapori del bagno thalasso e le amicizie strette con i dog-sitter inviati dalla figlia per occuparsi del cane di famiglia, Letizia si ritrova ad essere sbalzata fuori dal proprio guscio fatto di routine e certezze alto borghesi, in un mondo diverso e più variopinto rispetto alle sue strette vedute da benpensante, proprio grazie alla scomparsa della figlia ribelle e mai capita davvero.
Devo dire che La felicità non fa rumore non è un libro Che mi ha particolarmente colpito. La sua protagonista è una donna della Milano bene sciarpa in capaci di coinvolgere nell’apparente shock emotivo causato dalla scomparsa della sua unica figlia, dalle ingerenze dell’ex marito della sua vita e dai siparietti “hard” di cui si fa protagonista l’amica Rossana e che scatenano in Letizia disgusto e invidia in ugual misura.
Ho trovato tutto decisamente poco credibile e troppo sopra le righe nelle descrizioni legate al sesso e all’attrazione, un elemento che sminuisce un pretesto narrativo di per sé interessante, quello del rapporto madre-figlia e delle sue implicazioni sulle vite delle dirette interessate.
Tra tutto, l’unica nota positiva è data dal finale, il quale mi ha sorpresa e ha contribuito a migliorare l’opinione sull’intero romanzo, soprattutto grazie al personaggio di Sigo, un cinico dal cuore tenero che ha sicuramente molto più carattere e verve della protagonista.

È uno di quei romanzi che purtroppo non lascia molto dopo averlo letto… Vi è mai capitato di trovare libri del genere?

Domani sarò a un matrimonio, perciò vi auguro già un buon weekend!
Federica 💋