[Review Tour] “Collisione” di Monica Brizzi

Buongiorno a tutti!

Questa settimana ho l’onore, e l’onere, di chiudere il review tour che accompagna l’uscita dell’ultimo romanzo di Monica Brizzi, Collisione, terzo volume della saga romance-distopica La Principessa dei Mondi! Ebbene sì, per chi conosce la storia di Niris e Max, siamo arrivati all’ultima entusiasmante avventura, che vedrà i nostri eroi lottare dopo le sconvolgenti rivelazioni nel finale di Mirika!

Prima di passare alla recensione vera e propria, ringrazio la CE per la copia ARC e vi lascio le mie precedenti recensioni di La Terra e Mirika, rispettivamente il primo e il secondo volume della trilogia. Ora a noi, anche se vi avviso che non sono riuscita ad essere pienamente obiettiva e distaccata. Ma come si fa, con due protagonisti come questi?!

Titolo
Collisione
Autore
Monica Brizzi
Editore
Genesis Publishing
Saga
La Principessa dei Mondi #3
Genere
Romance distopico
Pubblicazione
26 Giugno 2020
Formato
Ebook (3,99€) ~ Cartaceo (10,60€)
Pagine
252
Acquisto
Amazon

Il dolore si era trasformato in collera e rivalsa. La mia mente urlava una sola cosa: vendetta.
Vendetta. Vendetta. E lo sputai, come un drago con il fuoco.
Sputai ciò che desideravo e che bramavo con una nuova forza.
«Se siete stati voi… beh, sto venendo a prendervi.»

Maxilimilian Davis Hall e Niristilia Nerol della famiglia Neraides sono due leggende, tuttavia i popoli preferiscono acclamarli come Max, colonnello e capo dei ribelli terrestri, e Niris, principessa e futura regina di Mirika. E nessuno sa cosa il futuro ha in serbo per loro.
Il pianeta rosa ha bisogno di una guida, quello blu di risposte. Perché le domande si affollano intorno a H e Mirikantes e le spiegazioni sembrano sempre più confuse e oscure.
Nuove città, scoperte sconcertanti, perdite e addii. Tra una rivelazione e l’altra, Max e Niris dovranno cercare di tenere insieme i pezzi dell’universo e di loro stessi. Perché tutto sta per cambiare. E questa volta, sarà per sempre.

Collisione, volume conclusivo della trilogia romance-distopica La Principessa dei Mondi, si prepara a fare giustizia laddove è sempre stata negata e a collegare due mondi apparentemente troppo distanti. Max e Niris vi aspettano per raccontarvi il loro strabiliante e rocambolesco epilogo.

Mirika. Dopo la morte di Nantius, Niris e Max devono fare i conti con la verità che ha destabilizzato tutto ciò che credevano fosse accaduto tra il misterioso, colorato pianeta alieno e la Terra, cercando di capire come la nuova condizione di Niris, quella di futura Regina di Mirika, cambierà il loro rapporto.
Ma prima è tempo del cordoglio, dell’ultimo saluto a colui che per la Principessa rinnegata è stato come un padre. Malarka, una guardia, un soldato, un amico, che ha dato la vita per lei e il quale lei, e Max, sono disposti a onorare come il guerriero che è stato in vita.
E nel frattempo Niris affronta la distruzione di tutte le verità su cui sono stati costruiti i rapporti tra i due mondi nell’unico modo in cui è sempre sopravvissuta, estraniandosi e racchiudendo dentro di sé emozioni che potrebbero destabilizzare quel controllo che, invece, deve mantenere per il bene di Mirika, della Terra e di tutti i loro abitanti, anche se forse non sembrano così ben disposti verso di lei.

Tuttavia, la mia condizione non cambiava: ero e sarei sempre stata un’estranea. Qualunque fosse il mio pianeta, qualunque fosse il mio sangue, gli abitanti di quei globi mi avrebbero considerata tale.

Ma ciò che conta è avere Max, e solo lui, il Colonnello che con la sua imperturbabilità e forza sarebbe capace di guidare il mondo intero verso obiettivi e giorni migliori. La persona che, anche se Niris non osa chiedere, vorrebbe vedere reclamare per il diritto a definirla sua, la sua ragione di vita, sua compagna e moglie, prima ancora del titolo di Regina. E quando accade, nient’altro al mondo, in entrambi i mondi, ha più importanza. Per un attimo, tra due pianeti in guerra, esistono loro e soltanto loro.
La realtà, tuttavia, non scompare e Max e Niris devono fare ritorno là dove tutto è cominciato, sulla Terra, per affrontare un nemico che di umano non ha più nulla e che cerca, in ogni modo possibile, di piegare entrambi al proprio volere, alla propria versione dei fatti, alle proprie azioni e menzogne crudeli. Che cerca di sottrarli l’uno all’altra per renderli deboli, malleabili. Dando loro, invece, una ragione in più per combattere, sopravvivere e, infine, vivere, e farlo insieme.

Il suo sorrisetto maldestro, quello che si apriva da un lato per poi comparire su tutto il viso, illuminò l’intero androne.
«Facciamo questa cosa» sussurrò.
Annuii e mi misi al suo fianco. Sollevai il cappuccio e mi coprii la testa, lui fece lo stesso con il suo. Senza smettere di sorridere, cominciammo ad avanzare
.

Collisione, terzo e ultimo capitolo della trilogia La Principessa dei Mondi, è una carambola di emozioni dall’inizio alla fine. Il suo ritmo trascinante, i colpi di scena e al cuore (per tutto ciò che accade a Niris e Max) che vengono raccontati attraverso gli occhi della protagonista, con qualche intermezzo da colpo di fulmine immediato perché scritti dal punto di vista di Max, si incastrano alla perfezione in un intreccio nel quale è impossibile non restare catturati.
Quando si comincia a leggere, si è attratti come una calamita pagina dopo pagina, e si divorano gli eventi e le rivelazione senza possibilità di staccare lo sguardo. Accade troppo, e troppo in fretta, per pensare di prendersi una pausa dalla lettura e non sapere
subito cosa ne sarà di Niris e Max una volta fatto ritorno a 1, la prima città liberata nonché sede del CDC e, dopo tante difficoltà, a H, a casa, il rifugio sicuro dove essere loro stessi, gioire, soffrire e progettare un futuro migliore insieme agli amici di sempre. Si è coinvolti emotivamente in un mondo in guerra e se ne diventa partecipi fino in fondo grazie a Niris e Max, la coppia di protagonisti più tenera, più testarda e con più problemi di comunicazione di “livello base” che abbia mai visto, ma che per questo è tanto più facile da apprezzare e amare.

Come se tutto ciò che sono avesse come unica intenzione quella di giungere, colpire e consegnarle il mio cuore.
Eccolo, prendilo. È tuo, lo è sempre stato. Lo sarà per sempre.
E vorrei dirglielo, vorrei dirle tutto. Ciò che sento, ciò che mi dà. Che è bella, che ogni volta che mi tocca perdo consistenze e respiri.
Ma non ci riesco. E continuo a prendere tutto e a darle ogni cosa.

Qui arrivo alla parte meno obiettiva della recensione, perché quando finisci di leggere l’ultimo volume di una saga che ami, e che amerai a lungo, con personaggi impossibili da dimenticare, che ti sono entrati sottopelle e che sai, perché Lo Sai, che ti cambieranno la vita, ecco, quando arrivi alla fine dell’ultima pagina, ti senti in due modi.
Sei felice, perché, finalmente, hai conosciuto l’intera storia, l’hai amata e fatta tua. Ed è una esperienza meravigliosa. E sei triste, come se ti avessero strappato il cuore dal petto, perché sei arrivato alla fine. E ti dispiace, non vuoi lasciarli, perché personaggi e storia si sono presi una parte di te senza chiederti il permesso.
Leggere
Collisione è così che mi ha fatta sentire, felice e triste, con la voglia di ridere e piangere insieme, lo stomaco stretto in una morsa perché, alla fine, il viaggio si è concluso e io non ho idea se gioirne o disperarmene. Il vortice di emozioni è intenso durante tutta la lettura, ma soprattutto nel crescendo dei colpi di scena conclusivi e invidio, e compatisco, coloro che ancora devono scoprire Niris e Max, la loro forza, la loro resilienza, perché potranno incontrarli per la prima volta e farsi trascinare dalla loro avventura verso un Finale con l’iniziale maiuscola, oltre il quale resterà l’emozione pura, intensa, che ti fa star bene e, insieme, male, perché ti dispiace lasciarli, anche se sai che è giusto.
Monica ha creato un mondo da amare, dal quale imparare e che, per quel che mi riguarda, è diventato uno dei miei universi fantastici preferiti. È un universo distopico, quindi con tutte le negatività possibili di cui una realtà come questa è portatrice, eppure si riesce a trovare tanti motivi per amarlo, per prendere spunti costruttivi dai quali analizzare il proprio vissuto, la relazione con il nostro mondo e, soprattutto, la possibilità di vivere ciò che hanno Max e Niris pur nelle difficoltà.

Che dire? Niente, se non che l’obiettività ed io qui ci siamo salutate praticamente alla prima pagina del libro. E non sono mai stata più felice di farlo 😅 Perché è davvero impossibile non innamorarsi di questa storia, come di tutta la trilogia.

So che questa è l’ultima tappa, però vi lascio lo stesso il calendario del review tour così che possiate recuperare tutte le recensioni delle blogger che mi hanno preceduta.

Lunedì 29 giugno: Librintavola
Martedì 30 giugno: Esmeralda viaggi e libri 
Mercoledì 1 luglio: Rivendell: Katy Booklover
Lunedì 6 luglio: A libro aperto
Martedì 7 luglio: Vivianabooks
Mercoledì 8 luglio: Ilariabookpassion
Giovedì 9 luglio: The Reading’s Love
Venerdì 10 luglio:

Fatemi sapere se questo romanzo e il suo genere vi interessano, se lo leggerete o se in qualche modo attirato la vostra curiosità 😊

A più tardi,
Federica 💋

Your answer

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...