“Il Varco dell’Apocalisse” di Veronika Santiango

Buongiorno e buon inizio settimana!

Riprendono le recensioni sui libri letti e quest’oggi recupero un romanzo che avrei voluto leggere già da un po’!

Titolo
Il Varco dell’Apocalisse
Autore
Veronika Santiago
Saga
La Guerra degli Elementi
Editore
YouCanPrint
Anno
2014
Genere
Fantasy
Formato

Cartaceo ~ Ebook
Pagine

386
Prezzo
15,21€ (cartaceo) ~ 2,99€ (ebook)
Acquisto
Amazon

Non è stato facile per Duncan, Aisha, Dean e Aurora accettare di essere gli Eredi dei Reggenti di Atlas e contenere il potere elementale che ne deriva. Con l’aiuto degli abitanti di OgniDove sono riusciti a salvare il quinto elemento ma gli Altri Eredi non sono stati sconfitti e rappresentano ancora una minaccia. Una visione di Aisha mostrerà l’avvento di un imminente catastrofe e ad OgniDove riprenderà l’addestramento.Antichi rancori, fomentati da vicende perse nel remoto passato, si insinueranno subdoli e prepotenti nel presente degli Eredi costringendo tre di loro ad abbandonare il proprio cammino per tornare alla vecchia vita oltre la Nebbia che protegge OgniDove.Verranno così sconvolti piani e alleanze e gli Altri Eredi ne approfitteranno per portare a termine il loro ambizioso piano: scatenare l’Apocalisse. Comincerà così, tra enigmi e visioni, la ricerca del varco che porterà sul pianeta le Quattro Forze Esiliate. Proprio quando la storia sembra destinata a ripetersi con inquietante precisione, gli Eredi si batteranno tra loro per impedire la fine del mondo.

Dopo la difficile battaglia con gli altri quattro Eredi di Atlas per portare in salvo Angel, unico Erede dell’Etere, Duncan, Aurora, Aisha e Dean fanno i conti con le conseguenze dello scontro e con la presa di coscienza che quello ha lasciato loro.
Perché dopo mesi passati ad allenarsi sull’isola di OgniDove, senza avere ben chiaro a cosa servissero tanti sforzi, hanno finalmente compreso cosa significhi combattere per ciò che è giusto, affrontando un nemico che possiede le loro stesse capacità ma che è ben più preparato, più grande e più consapevole del passato che li accomuna, delle loro precedenti incarnazioni come Reggenti di Atlas e della totale distruzione del loro mondo a opera di Ulktar, l’io precedente di Duncan.
Tra rivalità, segreti e antichi rancori, che si risvegliano insieme a ricordi frammentati e confusi, i quattro Eredi di Fuoco, Acqua, Terra e Aria (Duncan, Dean, Aisha e Aurora) riprendono ognuno il proprio addestramento, senza sapere che un grande pericolo, forse il più grande che dovranno affrontare, si nasconde proprio tra loro e sarà la miccia che li porterà di nuovo faccia a faccia con gli altri Eredi, al loro tentativo di portare la distruzione nel mondo.
Il Varco dell’Apocalisse, secondo volume della saga La Guerra degli Elementi e seguito de Gli Eredi di Atlas (che ho letto più di un anno fa e del quale vi ho già parlato), è un romanzo impossibile da abbandonare. È una lettura scorrevole e intrigante, dove a tenermi incollata alle pagine (letteralmente, perché l’ho iniziato e finito in un solo giorno) sono state le rivelazioni e i colpi di scena che mettono in discussione tutte le certezze maturate nel primo volume.
Lo stile di Veronika Santiago è qualcosa di sorprendente, sia per quanto rende accattivante e piacevole la storia, tanto da non volersene separare, sia per la sua straordinaria capacità di rendere indimenticabili i personaggi, ognuno con un carattere indipendente e ben costruito, capace di creare un legame con chi legge indipendentemente da quanti pregi e difetti possieda. Duncan, Aisha, Dean e Aurora non sono perfetti, sbagliano, fanno errori forse irreparabili, ma non per questo sono meno interessanti e apprezzabili. Anzi, li ho ho apprezzasti ancora di più per questo, ritrovando lo stesso coinvolgimento del primo libro anche dopo tanto tempo.
Come vi ho detto, ho letto il primo libro di questa saga più di un anno fa e sono riuscita a continuarla solo adesso, eppure mi sono bastate pochissime pagine per ricordare gli eventi precedenti e rientrare in sintonia con tutti e quattro i protagonisti, ritrovando una Aisha propositiva e trascinatrice del gruppo, un’Aurora pessimista, un Duncan sempre spaccone ma preoccupato per ciò di cui si sente responsabile e un Dean un po’ più determinato e comunque sempre incerto del proprio ruolo. Personaggi complessi che, benché commentano errori, si fanno strada nel cuore di chi legge.
Il Varco dell’Apocalisse è insieme un romanzo che chiude una parte della storia di Atlas, con i suoi misteri e gli antichi odi, e che apre a nuovi, interessantissimi, sviluppi, tanto per la saga, quanto per i suoi protagonisti, portando il fulcro dell’attenzione verso quell’aspetto che tanto mi è piaciuto nel libro: l’importanza del lato umano, dei sentimenti e, per finire, di ciò che questi ci spingono a compiere, nel bene e nel male.

Un romanzo e una saga che meritano! E che non vedo l’ora di proseguire!

Ditemi se anche voi la conoscete o se vi ha un po’ incuriosito 😊

Grazie per essere passati a leggermi!
Federica 💋

[Recensione] “Gli Eredi di Atlas” di Veronika Santiago

Ciao a tutti 😊

Va bene che questa settimana sono al mare, ma mi piaceva tenervi comunque compagnia con qualche recensione! Oggi iniziamo con una librosa (so che come aggettivo non esiste, ma rende bene l’idea!), dedicata al primo volume della saga di Veronika Santiago: Gli Eredi di Atlas!

Titolo
Gli Eredi di Atlas
Autore
Veronika Santiago
Saga
La Guerra degli Elementi
Editore
YouCanPrint
Anno
2014
Genere
Fantasy, Urban Fantasy
Formato

Cartaceo ~ Ebook
Pagine

354
Prezzo
16,90€ (Cartaceo) ~ 1,99€ (Ebook)
Acquisto
Amazon

Scozia. Promesse di successo, di lavoro e di risposte, aiuto per una fuga: così uno sconosciuto convince un’aspirante cantante, un marinaio, una studentessa e un rampollo ricoverato in una clinica psichiatrica, a seguirlo su un’isola che è ovunque e in nessun luogo: OgniDove.
Là Aisha, Dean, Aurora e Duncan scopriranno il vero motivo per il quale sono stati condotti con l’inganno ai margini del mondo: la storia è incompleta. I dieci Reggenti dell’antica Atlas, all’apice della grandezza, si sono dati battaglia fino all’annientamento ma il loro potere sugli elementi non è andato perduto. Non sarà facile accettare di essere Eredi di un così gravoso fardello: tra dubbi e insicurezze, aiutati dagli abitanti di OgniDove, discendenti dei superstiti di Atlas, i ragazzi cominceranno l’addestramento per risvegliare le loro facoltà.
Ma gli elementi sono cinque: dove si trova l’Erede dell’Etere? E quali sono i piani degli Altri Eredi? Inizierà così una lotta contro il tempo alla ricerca dell’Etere.

Un antico popolo è giunto sulla Terra, l’ha conquistata e qui è decaduto a causa di una terribile guerra civile, ma nom prima che alcuni dei suoi Reggenti, le dieci figure che governavano e proteggevano questo glorioso regno, riuscissero ad assicurare la propria rinascita in altrettanti giovani molto speciali: gli Eredi di Atlas, eredi (per l’appunto) di questa civiltà scomparsa e dei poteri legati ai cinque elementi (aria, acqua, terra, fuoco e etere).
È così che si incrociano i destini di Aurora, Duncan, Aisha e Dean, quattro protagonisti ben diversi gli uni dagli altri ma accumunati dalla missione che sono portati a compiere, un destino che li ha resi l’incarnazione di quattro dei dieci originari Reggenti di Atlas. Aisha (Terra), Duncan (Fuoco), Dean (Acqua) e Aurora (Aria) si ritrovano così davanti a un conto alla rovescia verso un nuovo scontro con il nemico che ha, nel passato, causato la prima rovina di Atlas, ma la strada da percorrere per diventare dei guerrieri capaci e per portare in salvo l’Erede dell’Etere è lunga e costellata di ostacoli.
Gli Eredi di Atlas di Veronika Santiago è il primo capitolo di una saga in cui la crescita personale e la comprensione degli aspetti positivi e negativi del proprio carattere da parte dei personaggi si inseriscono in una cornice molto più ampia della singola esperienza personale. Ognuno dei quattro coprotagonisti, seppur con le dovute differenze, affronta i propri demoni e le proprie debolezze per dimostrarsi degno di essere l’erede di uno dei grandi Reggenti di Atlas, ma lo fanno anche per uno spirito di rivalsa rispetto alle provocazioni e all’irriverenza di Duncan, il primo che riesce ad accettare appieno il proprio ruolo, nonostante il peso che esso comporta.
Decisamente credibili e ben scritte le pagine dedicate all’isola di OgniDove e ai suoi abitanti, le spalle dei protagonisti, che li aiutano a prendere coscienza del proprio ruolo di Eredi e li istruiscono sulle loro capacità legate agli elementi, ma che in realtà hanno bisogno di Dean, Aurora, Aisha e Duncan per scoprire cosa è accaduto nell’antica Altlas e cosa ha condotto alla disfatta della civiltà della quale tramandano le conoscenze e la memoria.
Questo romanzo è una lettura interessante, avventurosa e accattivante per come è scritta, con dei personaggi ai quali è impossibile non affezionarsi, anche se a volte mettono a dura prova la sopportazione (come Duncan e Aurora! Lui per la strafottenza, lei per il pessimismo). Eppure, nonostante questa piccola e personale impressione, mi sono affezionata a tutti loro indiscriminatamente.

Ultimamente sono gettonati i romanzi che parlano degli Elementi e devo dire che quelli che sto leggendo mi sorprendono sempre per le diversità che li distinguono gli uni dagli altri. Basi simili, sviluppi diversi, un’evoluzione che rende davvero variopinto il panorama letterario, no?
Voi ne conoscete qualcuno? O siete rimasti colpiti da Gli Eredi di Atlas? Ditemi, che sono curiosa di sentirvi! Comunque, in caso decidiate di leggerlo, questo primo volume di Veronika Santiago vi stupirà!

A presto!
Federica 💋