[Recensione] “Intrigo delizioso” di Tara Sivec

Buongiorno e buona festa dell’Immacolata!

Proseguono le letture per ultimare la lista dei libri inseriti nella sfida di lettura di #MyLiberaLoScaffale2021 e oggi mi porto aprire il secondo volume di una serie davvero dolcissima e divertente!

23250467Titolo
Intrigo delizioso
Titolo originale
Futures and Frosting
Autore
Tara Sivec
Traduzione
V. Valentinuzzi
Saga
Chocolate Lovers #2
Editore
Leggereditore
Pubblicazione
Agosto 2014
Genere
Romance
Formato

Cartaceo (4,20€) ~ Digitale (4,99€)
Pagine

234
Acquisto
Amazon

Carter, Claire e Gavin ora sono una piccola famiglia perfetta. Attorno a loro gli amici si sposano, crescono, maturano, si preparano ad affrontare il futuro.
Be’, non esattamente… In effetti, dal giorno in cui Claire ha afferrato il bouquet di nozze della sua amica Liz, le cose hanno cominciato a precipitare: tra sbornie imbarazzanti, disastrose proposte di matrimonio, manette di peluche e chili di biscotti al cioccolato, Claire e Carter non riescono più a parlarsi con sincerità. E se a questo si aggiunge l’intervento non richiesto di una comitiva di amici più pazzi di loro, gli equivoci non possono che aumentare! Ma per fortuna il più dolce dei finali può arrivare anche dopo una storia d’amore a dir poco non convenzionale…

Claire e Carter, dopo essersi pensati a vicenda senza trovarsi per quattro anni, adesso cercano di recuperare il tempo perso e costruire un rapporto che li renda una famiglia vera, insieme a Gavin, il piccolo terremoto sbucato che si ritrovano come figlio. Hanno iniziato a vivere insieme e come si sa le cose non sono tutte rose e fiori, ci sono abitudini e comportamenti che fanno fatica a conciliarsi, almeno nei primi tempi, anche se si amano come non mai e darebbero la vita per Gavin… quando non sono impegnati a programmare di legarlo con lo scotch da qualche parte.
Tra di loro, alla fine, va tutto benissimo e adesso si tratta definire il loro futuro assieme, anche quando la partenza si fa da basi un po’ incerte, da paragoni con altri rapporti che sono andati a finire male, come il matrimonio dei genitori di Claire, separatisi ogni volta e rimasti poi single, dei rapporti che le fanno dire di non volerne affatto sapere del matrimonio, anche se si tratta di Carter.

In ogni caso, il punto è che ognuno prende le proprie decisioni nella vita, alcune giuste e altre sbagliate; ma tutte c’insegnano qualcosa su chi siamo.

Invece Carter non ha dubbi: Claire è la donna della sua vita, la sola e unica, mentre non riesce a sopportare di stare senza di lei e senza Gavin, un bambino che è diventata tutta la sua vita. Due visioni contrapposte che, dopo il matrimonio della migliore amica di Claire, vengono ribaltate. O meglio, è quella di lei a subire un brusco scossone, rendendo meno salde le sue certezze e mandando in crisi una vita fatta di convinzioni ferree.
Il tutto mentre la vita va avanti, mentre Claire gestisce con successo il suo negozio di dolci, a metà con il sexy shop di Liz ovviamente, e Carter lavora nella fabbrica automobilistica con turni che iniziano a determinare una routine familiare tutta loro. Finché, ancora una volta, la vita li sorprende nel modo più inaspettato, riportandoli a quell’inizio di tutto che non hanno potuto condividere cinque anni prima e che adesso potrebbe mandare in crisi il loro equilibrio.

Non sono una di quelle persone che la stringerebbe tra le braccia dicendole che andrà tutto bene… perché probabilmente non sarà così. È più facile che continui ad andare di merda – che io ti abbracci o no.

Tara Sivec ha il dono di saper creare storie romanticissime, piccanti e ironiche al tempo stesso, divertentissime nel loro sprofondare nella normalità dei rapporti tra innamorati e soprattutto con i bambini, dando a una storia estremamente romantica un lato vero che non fa che renderla spassosa e apprezzabile. L’amore è totalizzante come nel più classico dei romance e Carter è l’uomo perfetto ma russa come un treno, così come Claire è la protagonista migliore che mi sia capitato di leggere ultimamente ma minaccia di legare il figlio con il nastro adesivo ogni volta che dalle sue labbra escono frasi degne di uno scaricatore di porto – cioè sempre – o quando combina dei disastri – altrettanto spesso del linguaggio osceno.
È una lettura divertentissima, sopra le righe e senza peli sulla lingua verso tutto ciò che anche a noi è di certo capitato di vedere o pensare nei rapporti con mariti/mogli e con i figli, e con chiunque graviti nell’universo delle famiglie moderne, con madri sui generis e degne delle megere dei cartoni animati. 

Non potevano portare qui i loro figli e andarsene come dei genitori normali, ai quali viene la bava alla bocca quando scoprono di avere qualche ora di pace e tranquillità, e gettano i figli dall’auto in corsa davanti alla casa del festeggiato per correre a farsi fare un massaggio o a bere qualcosa.

Intrigo delizioso è divertente tanto quanto il primo volume, ma altrettanto capace di regalare momenti appassionati e romantici che fanno battere forte il cuore. È una piccola perla che fa gioire per gli aspetti tanto realistici degli eventi e delle battute che i personaggi si scambiano, ma che insieme fa sognare come solo un romanzo riesce a fare. Una storia che ha solo una pecca secondo me: una leggera superficialità di Claire in certi momenti del romanzo, che dovrebbe darle un aspetto spensierato da ventiquattrenne qual è, ma che credo cozzi un po’ col suo essere stata per anni una madre single. Forse sarebbe stato meglio mitigarlo un po’ per darle un pochino di coerenza in più.

Di questa serie manca in Italia il terzo volume, cosa che mi dispiace, tanto che credo lo recupererò in originale!

Ma ditemi: qual è stata la vostra ultima lettura divertente?

Federica 💋

[Review Party] “Scandalo in primavera” di Lisa Kleypas

Buongiorno lettori!

Dopo avervi raccontato delle avventure di Annabelle, Lilian ed Evie, il Review Party di oggi non può che riguardare la storia dell’ultima “Zitella” della Wallflowers Series: Daisy Bowman!

Grazie alla CE per la copia del romanzo.

58553909. sy475 Titolo
Scandalo in primavera
Titolo originale
Scandal in Spring
Autore
Lisa Kleypas
Traduzione
P. Marin
Serie
Wallflowers #4
Editore
Leggereditore
Pubblicazione
Luglio 2021
Genere
Romance storico
Formato

Cartaceo (12,90€) ~ Digitale (7,99€)
Pagine

264
Acquisto
Sito editore

Dopo tre deludenti stagioni in società, il padre di Daisy Bowman non usa mezzi termini: sua figlia deve trovare un marito, molto alla svelta. E se Daisy non incontrerà l’uomo dei suoi sogni, allora sarà costretta a sposare quello che suo padre ha scelto per lei: Matthew Swift.
Daisy è terrorizzata, sposerebbe chiunque altro piuttosto che quel borioso, rude individuo. Ma non ha fatto i conti con l’insospettabile charme che Matthew userà per conquistarla. Il ragazzo gracile e ambizioso che aveva conosciuto si è trasformato in un uomo attraente, maturo, pieno di vitalità. Proprio quando sta per arrendersi alla passione, però, scoppia uno scandalo che rischia di mandare all’aria tutto…

L’ultimo capitolo delle Audaci zitelle, quattro inseparabili amiche che fanno diventare la Londra vittoriana ironica, divertente e spregiudicata come la New York di Sex and the City.

Ultima rimasta nubile del club delle “Zitelle”, Daisy Bowman si ritrova vittima di un ultimatum di suo padre: o trova un nobile inglese entro la fine della stagione o le farà sposare Matthew Swift, impiegato e quasi socio nella ditta di famiglia, che Daisy conosce da anni e che mai ha trovato attraente, lui che ha l’aspetto di uno spaventapasseri.
Ma Matthew è in arrivo in Inghilterra, richiamato per lavoro anche lui a Stony Cross Park insieme ai Bowman e ai loro ospiti, Lord e Lady Westcliff, ritiratisi in campagna nell’attesa del loro primogenito. E mentre Daisy è alla disperata ricerca di un marito, l’incontro con Matthew la lascia esterrefatta; perché non è più come lo ricordava, si è fatto un uomo attraente, anche se ancora è freddo e distaccato come immaginava.

– Spirito del pozzo – disse in tono solenne. – Dal momento che non ho avuto fortuna nel cercare il tipo di marito che ho sempre pensato di volere, affido a te la questione. Nessuna richiesta, nessuna condizione. Quello che desidero è… l’uomo giusto per me. Sono pronta a essere di larghe vedute.

Per Matthew rivedere Daisy Bowman è l’incubo peggiore della propria vita. Perché sono anni, sin dal primo momento in cui l’ha vista, che ne è attratto e affascinato, consapevole però che è anche l’ultima donna a cui può sperare di avvicinarsi. Pensare di restarle accanto senza averla è una tortura, impensabile e irrealizzabile l’idea di sposarla, e scoprire il piano di suo padre per loro due è sia un sogno che un incubo.
Per questo Matthew è disposto a tutto per spingerla tra le braccia di un qualsiasi gentiluomo, per allontanare la tentazione mentre Daisy scopre di volerlo conoscere meglio, di voler scoprire se dietro tanta serietà e attenzione si nasconde un uomo dai sentimenti profondi e dalle ragioni complesse nel suo insistere sul non poterla sposare. Il tutto mentre Lilian si adopera per allontanare la sorella da un’unione che ritiene sbagliata ma che Evie e Annabelle guardano con un occhio del tutto diverso.

Era la donna più provocante e incantevole che avesse mai incontrato. Tempesta e arcobaleno insieme, in una pratica confezione tascabile.

Ultimo capitolo della serie Wallflowers, Scandalo in primavera chiude la avventure delle giovani che nessuno sembrava voler sposare concentrandosi sulla più piccola e più romantica delle “Zitelle”, colei che passa il proprio tempo immersa in libri scandalosi ma che forse capisce meglio degli altri cos’è importante e come stanno realmente le cose. Daisy, un piccolo folletto dolcissimo ma acuto, è una protagonista che sconvolge per la sua ferma pacatezza, che tuttavia non le impedisce di andare a prendere ciò che desidera quando tutto e tutti sembrano mettersi contro di lei.
E a darle più filo da torcere è proprio Matthew che tanto la desidera tanto le resta a debita distanza, anche se fa di tutto per difendere e tessere le lodi di Daisy con chiunque, soprattutto con i pretendenti chiamati apposta a Stony Cross per corteggiarla. Ma Matthew non ha fatto i conti con la testa dura dei Bowman, che anche la dolce Daisy possiede, e come questa rischi di trascinarlo verso un futuro che desidera più di qualunque altra cosa, e che il suo passato potrebbe far crollare in un solo istante.

In realtà, la fissava come se fosse l’unica cosa al mondo che valesse la pena guardare.

Tra le quattro coppie Daisy e Matthew sono quelli che mi hanno sempre convinta un po’ di meno, perché c’è questo continuo tira e molla tra loro che non me li ha fatta sentire vicini, non come gli altri protagonisti. La narrazione, in terza persona e con i punti di vista alternati come nei volumi precedenti, qui mi emoziona meno forse per il carattere estremamente logico e ferreo di Matthew, che si ostina a non lasciarsi andare nemmeno davanti all’evidenza.
Insieme sono perfetti ma, e di certo dipende dal fatto che seguono la mia coppia preferita, non riescono a emozionarmi quanto gli altri, per quanto gli imprevisti sul loro cammino rischiano di far venire un attacco di cuore in un paio di occasioni. Sentimenti e romanticismo, di cui mi sarei aspettata un tripudio con Daisy, ci sono ma emergono piano, quando invece avrei preferito vedere più che sentir dire di quanto Matthew fosse attratto e innamorato di Daisy da anni.
A parte questo dettaglio, che ripeto è del tutto personale e dettata dalla preferenza per un’altra coppia (Evie e Sebastian), anche
Scandalo in primavera è una garanzia di emozioni, come ogni libro di Lisa Kleypas.

E anche oggi non perdetevi le recensioni delle altre blogger che mi accompagnano in questo Review Tour:

I miei magici mondi

My Crea Bookish Kingdom

Rivendell: Katy Booklover

A domani
Federica 💋

[Review Party] “Peccati d’inverno” di Lisa Kleypas

Buongiorno e buon lunedì!

Questa settimana riapre con il Review Party dedicato al terzo volume della Wallflowers Series, che segue le avventure romantiche di quattro giovani donne in cerca di marito. Protagonista questa volta è la timida ma determinata Evie Jenner.

Grazie alla CE per la copia del romanzo.

58489485. sy475 Titolo
Peccati d’inverno
Titolo originale
Devil in Winter
Autore
Lisa Kleypas
Traduzione
P. Marin
Serie
Wallflowers #3
Editore
Leggereditore
Pubblicazione
Luglio 2021
Genere
Romance storico
Formato

Cartaceo (12,90€) ~ Digitale (7,99€)
Pagine

264
Acquisto
Sito editore

Evangeline Jenner è molto timida, e sarebbe anche molto ricca, se solo potesse entrare in possesso dell’eredità che le spetta.
Pur di strapparla alle grinfie dei suoi disonesti parenti, è determinata a infrangere le convenzioni e a rivolgere allo scapolo impenitente Sebastian St Vincent la proposta più oltraggiosa di tutte: quella di matrimonio! Trascorrere più di un minuto in compagnia del visconte rovinerebbe la reputazione di qualsiasi fanciulla, ma non quella di Evie, certa di non voler entrare nella sua collezione di cuori spezzati. Tanto riservata quanto testarda, Evangeline è pronta a sfidarlo: si concederà a lui solo quando saprà dimostrarle di essere fedele. Un patto col diavolo o una scommessa d’amore?

Annabelle, Lillian, Evie e Daisy tornano a scaldare la più fredda delle stagioni con l’audacia dei loro sentimenti.

Accasate le amiche Annabelle e Lilian, adesso toccherebbe a Evangeline “Evie” Jenner essere aiutata dalle altre “Zitelle” per trovare marito. Ma per Evie, figlia di Ivo Jenner (il proprietario di una famosa casa da gioco) e presto ereditiera di una grande fortuna, il tempo è agli sgoccioli. I suoi zii infatti vogliono che sposi il cugino Eustace, così da impossessarsi della fortuna del padre e poi liberarsi della giovane nipote.
Evie è disperata e solo un marito può proteggerla dalla crudeltà dei suoi parenti. In tutta Londra, però, solo un uomo è nei guai altrettanto quanto lei e per questo perfetto per chiedergli di diventare suo marito: Sebastian St Vincent, noto libertino che ha cercato di rapire e sposare Lilian per pagare i propri debiti. Nonostante l’assurdità dell’unione tra la timida balbuziente Evie e il donnaiolo egoista Sebastian, entrambi si lanciano in un matrimonio di convenienza che non sembra avere alcun futuro.

«Fino a ora hai passato la vita cercando di compiacere gli altri» sentì che le diceva Sebastian. «Con scarso successo. Perché non provi a compiacere te stessa, tanto per cambiare? Perché non provi a vivere secondo le tue regole? Che cos’hai guadagnato rispettando le convenzioni?»

Ma non appena la fuga a Gretna Green si conclude con il matrimonio, tra Evie e Sebastian scatta un’attrazione imprevista, una vicinanza emotiva che nessuno dei due avrebbe mai immaginato e che deve fare i conti con il loro precedente accordo sul non essere l’uno il compagno dell’altra. Distanti ma incapaci di stare lontani, una volta rientrati a Londra e aver raggiunto il capezzale di Ivo Jenner, Evie e Sebastian si ritrovano a vivere nella casa da gioco perché Evie ha tutte le intenzioni di restare vicina al padre morente e prendersene cura, mentre St Vincent, spinto da una curiosità che nemmeno lui sa spiegare, si adopera per risollevare le sorti del club.
Tra parenti vendicativi e crudeli, lavori di ristrutturazione e un club che sembra fatto apposta per il dissoluto St Vincent, la storia tra Evie e Sebastian li porta ad avvicinarsi sempre di più, travolti da una passione che non sanno spiegare ma che per Evie, se Sebastian la vuole come moglie a tutti gli effetti, esige un sacrificio, una prova per dimostrarle le proprie intenzioni, una prova che per Sebastian è impossibile: tre mesi di castità.

«Perché io sono lord St Vincent. Non posso essere casto. Lo sanno tutti.»
Era così arrogante e così indignato che Evie dovette mordersi le labbra per non scoppiare a ridere.

Tra tutte le coppie create da Lisa Kleypas, quella formata da Sebastian ed Evie è la mia preferita. Da un lato c’è questa giovane donna timida e da troppo tempo torturata nel fisico e nella mente da parenti crudeli che, per salvarsi, dimostra una forza di carattere notevole, perché non solo propone le nozze a St Vincent, un individuo di cui tutto il ton conosce le prodezze dissolute, ma ha anche il fegato di proporgli un patto per lui forse impossibile da rispettare, nella speranza che invece si dimostri all’altezza.
Dall’altro c’è Sebastian, che ha avuto e gettato via più donne di quante riesca a ricordare, un cinico e scorretto dongiovanni dall’aspetto di un angelo che vede in Evie una sfida ma anche, e soprattutto, qualcosa di cui la sua infanzia lo ha privato con assiduità; la gentilezza di questa giovane timida ma risoluta, la sua purezza e il carattere mite ma capace anche di bruciare sono ciò che attira la sua attenzione e che lo spingono a riflettere su ciò che ha fatto prima di incontrarla, soprattutto quando la vita di sembra essere in pericolo.

C’era uno scintillio strano, profondo, negli occhi di Evie, qualcosa che somigliava a tenerezza, o dispiacere… qualcosa di raro e prezioso. Sebastian non sapeva che cosa fosse. Nessuno l’aveva guardato in quel modo, prima di allora.

Peccati d’inverno è il volume che più segue i caratteri classici dei romance tra i quattro romanzi della serie Wallflowers, proprio perché ha per protagonisti un incallito libertino e una giovane innocente capace di stravolgere la sua esistenza. Ed è anche quello che preferisco tra tutti, da una parte per l’assenza di freni di Sebastian St Vincent e le promesse di rifarsi con gli interessi del periodo di castità che Evie lo ha sfidato a rispettare; dall’altra perché in entrambi viene descritto un processo di cambiamento e crescita che li porta a trovare l’uno nell’altra un sostegno e una ragione per lottare là dove non si sapeva di volerlo fare.
Come i volumi precedenti, la narrazione in terza persona segue sia Evie sia Sebastian, dando modo di vedere come entrambi cambino per far funzionare un matrimonio impossibile, almeno sulla carta, oltre ai momenti in cui romanticismo e passione sembrano travolgere tutto ciò che hanno sempre considerato immutabile. E da un libertino come Sebastian la passione e i baci la fanno da padrone.
Una differenza con i volumi precedenti è che le altre amiche “Zitelle” (due delle quali ormai sposate) si vedono poco all’interno della storia, una presenza comunque di supporto nei momenti di difficoltà e di tensione, ma anche di intermezzo per avere una piccola avventura con la curiosa protagonista del prossimo volume, Daisy Bowman. 

Amo Sebastian ed Evie ❤︎ Sono i miei preferiti!

Ma non sono la sola ad aver letto la loro storia per questo Review Tour perciò vi lascio i link alle altre blogger partecipanti:

I miei magici mondi

My Crea Bookish Kingdom

Rivendell: Katy Booklover

A lunedì!
Federica 💋

[Review Party] “Accadde in autunno” di Lisa Kleypas

Eccomi di nuovo 😁

Oggi doppio post, perché continua anche il Review Party dedicato alle nuove edizioni della Wallflowers Series, incentrata sulle amiche Annabelle, Lilian, Daisy e Evie, tutte Zitelle in cerca di marito. Dopo aver parlato di Annabelle e Simon, il Review Party di oggi si concentra sulla lingua tagliente di Lilian Bowman!

Grazie alla CE per la copia del romanzo.

58591351. sy475 Titolo
Accadde in autunno
Titolo originale
It Happened One Autumn
Autore
Lisa Kleypas
Traduzione
P. Marin
Serie
Wallflowers #2
Editore
Leggereditore
Pubblicazione
Luglio 2021
Genere
Romance storico
Formato

Cartaceo (12,90€) ~ Digitale (7,99€)
Pagine

264
Acquisto
Sito editore

Accadde al ballo, dove la splendida Lillian Bowman scoprì che il suo temperamento da americana, diretto e sfrontato, non era ben visto nell’affettata società inglese. Soprattutto agli occhi di Lord Westcliff, Marcus, lo scapolo d’oro più insopportabile della città. Accadde in giardino, dove Marcus e Lillian scoprirono che un solo appassionante bacio poteva valere più di mille arroganti pregiudizi, e persino più di un profumo afrodisiaco! Accadde in autunno, quando Marcus, l’uomo che non aveva mai perso il controllo delle sue emozioni, scoprì di essere tutt’altro che una roccia: con Lillian ogni tocco era una squisita tortura. Ma quell’insolente americana non era senz’altro nella lista delle “donne da sposare”…

Un romanzo carico di passione e tenerezza, con un’esuberante eroina che vi conquisterà con sarcasmo e intelligenza.

Lilian Bowman, giovane ereditiera americana dalla lingua tagliente e schietta, ha un dono: il suo olfatto è straordinario ed è capace di competere con quello dei migliori profumieri. Peccato che sia una donna e non possa sfruttare il proprio talento lavorando. Tutto ciò che può fare è far creare per sé un profumo che sa sarà perfetto per lei e che, una volta realizzato, il profumiere le assicura essere magico.
Per sua sorella Daisy la aiuterà a trovare marito e insieme alle altre due amiche “Zitelle”, Evie e Annabelle (ora signora Hunt), si ritrovano ancora a Stony Cross Park, maestosa dimora di campagna dell’austero, noioso (e comunque attraente) Marcus Marsden, conte di Westcliff, un uomo fin troppo sicuro di sé che la reputa una selvaggia senza morale.
Perché dopo aver visto Miss Bowman correre per i prati mezza nuda (in biancheria intima in verità) e aver scoperto che sarebbe disposta a tutto per raggiungere il proprio obiettivo, per Marcus quella giovane donna è un’idra del tutto fuori controllo e lui, cresciuto da un mostro più che da un padre, vuole sempre avere il controllo, specie quando è convinto di avere ragione.

– Temo che sia stato un caso di odio a prima vista – rispose. – Io considero Westcliff un villano arrogante e lui mi ritiene una ragazzaccia maleducata. – Si strinse nelle spalle. – Probabilmente abbiamo ragione entrambi.

Ma dopo una strana partita a Rounders (una specie di antenato del baseball), dove Marcus si ritrova suo malgrado a divertirsi nel giocare contro Lilian, questi due acerrimi nemici si ritrovano nascosti insieme per non permettere che Mr Bowman scopra la figlia fuori dalla propria stanza quando sarebbe dovuta restarci a riposare. Situazione sconveniente a parte, non potrebbe mai accadere nulla tra loro. Marcus sa chi è Miss Bowman e nulla in lei lo attrae… almeno finché non le si avvicina.
Lilian non avrebbe mai creduto che il suo profumo fosse magico, ma poi l’indisponente Westcliff, che ha sempre dichiarato di trovarla insopportabile, le sconvolge l’esistenza con un bacio straordinario, travolto dai propri desideri e del tutto fuori controllo, cosa impossibile per lui.
Con l’aiuto di Daisy, Annabelle ed Evie, Lilian vuole dimostrare che il profumo funziona con chiunque, non solo con Marcus. Ma un incontro segreto e una sfida a riprovare metteranno in dubbio le sue certezze e quelle del conte di Westcliff.

Le cose erano assai più facili per lei, quando riusciva a ignorarlo, pensando che fosse solo un uomo arrogante e pieno di sé. Tuttavia era molto più complesso di quanto lei pensasse all’inizio, e aveva rivelato di possedere qualità insospettate, come umorismo, sensualità e compassione.

Tra la dirompente Lilian e l’autoritario Marcus le schermaglie non mancano, ma ciò che prima dava loro fastidio ora si trasforma in stuzzicante complicità, soprattutto quando entra in scena la contessa Westcliff, algida e malefica madre di Marcus, convinta a correggere l’educazione delle due americane incorreggibili.
Accadde in autunno segue la seconda delle “Zitelle” nella sua ricerca di un marito, aiutata dalle amiche che si prestano volentieri a testare la teoria di Lilian sul profumo mentre lei cerca di capire come comportarsi con l’attrazione verso Marcus e l’interesse che un noto libertino suo amico, Sebastian St. Vincent, ha iniziato a nutrire per lei. Il secondo volume è una lettura venata di botta e risposta coinvolgenti e che strappano diversi sorrisi, il tutto mentre i suoi protagonisti si stuzzicano a vicenda e creano dei momenti emozionanti, dove la componente romance va a trasformare due incompatibili – ma tanto simili – nemici.

Nessuno l’aveva mai fatto sentire così teso, così vivo, come se la sola presenza di lei bastasse ad amplificare la portata dei suoi sensi. La ragazza lo affascinava. Lo faceva ridere.

Entrambi testardi e certi di avere ragione, ma impulsiva lei e controllato lui, Marcus e Lilian sono una coppia che non annoia mai e fa emozionare, dimostrando quanto non contino rango sociale e apparenze davanti a una persona che ci trasforma l’esistenza in un terremoto.
Come il primo volume, la narrazione è in terza persona con focalizzazione su Lilian e Marcus ma, non me ne vogliano Annabelle e Simon Hunt, qui i personaggi hanno un qualcosa in più che li rende davvero fantastici, una determinazione che non ha pari in entrambi ma che li rende perfetti l’uno per l’altra. E poi il finale, perfetto e romantico!

Marcus e Lilian sono speciali e vi consiglio di andare a leggere cosa ne pensano anche le mie colleghe blogger:

I miei magici mondi

My Crea Bookish Kingdom

Rivendell: Katy Booklover

Federica 💋

[Review Party] “Segreti di una notte d’estate” di Lisa Kleypas

Buongiorno lettori!

Come vi ho annunciato lunedì, questa settimana sarebbe stata particolare e incentrata su Lisa Kleypas! Questo mese sono infatti uscite le nuove edizioni dei volumi che compongono la Wallflowers Series, dedicata a quattro giovani donne in cerca di marito e destinate a fare da tappezzeria – cioè a restare isolate e ignorate – ai grandi eventi. Ma è giunto il loro momento e in questo primo Review Party vi porto a conoscere Annabelle Peyton!

Grazie alla CE per la copia del romanzo.

58591297. sy475 Titolo
Segreti di una notte d’estate
Titolo originale
Secrets of a Summer Night
Autore
Lisa Kleypas
Traduzione
P. Marin
Serie
Wallflowers #1
Editore
Leggereditore
Pubblicazione
Luglio 2021
Genere
Romance storico
Formato

Cartaceo (12,90€) ~ Digitale (7,99€)
Pagine

274
Acquisto
Sito editore

Annabelle, Lillian, Evie e Daisy sono quattro giovani donne piene di speranze, sogni e timori, stanche di aspettare che l’uomo della loro vita venga a cercarle: l’amicizia le renderà più audaci e intraprendenti, e d’ora in poi si aiuteranno l’una con l’altra. Annabelle è affascinante e colta, di nobili origini, ma senza dote. E solo nelle fiabe i principi sposano le povere fanciulle, lo sa bene. Ma il suo algido orgoglio le impedisce di accettare il corteggiamento di Simon Hunt, ricco borghese e impetuoso seduttore, ben diverso dagli aristocratici che vorrebbe accalappiare. Almeno fino a quando lui non le ruba un bacio che non riesce più a dimenticare… Così inizia tra i due un gioco di seduzione e desiderio, fino a quando la mossa più imprevista di tutte, l’amore, li lascerà senza fiato.

Il primo romanzo di una serie dedicata a quattro donne dalle passioni coraggiose, pronte a sfidare le rigide regole della società vittoriana.

Annabelle Peyton è una giovane aristocratica che, in seguito alla morte del padre, si è trovata con la madre e il fratello minore Jeremy a dover fare economia per mantenere la famiglia e garantirgli un’istruzione da gentiluomo. È determinata Annabelle a farcela con le proprie forze e a non chiedere favori, né prestiti, a nessuno. Perché una volta è accaduto: per poter assistere a uno spettacolo con il fratello, Annabelle non è riuscita a rifiutare il prestito di Simon Hunt, borghese affascinante e intraprendente, che l’ha portata all’esperienza più sconvolgente della sua vita: un bacio rubato impossibile da dimenticare.
Due anni dopo quel bacio, Annabelle è diventata una delle poche giovani a non essere mai invitate a ballare né considerata per il matrimonio perché priva di dote. Fa da tappezzeria e insieme a lei ci sono Lilian e Daisy Bowman, ereditiere americane dai modi troppo diretti per essere accettate dall’aristocrazia inglese, ed Evie Jenner, carina ma dai natali umili e affetta da balbuzie a causa della sua insicurezza.
Solidali le une con le altre, le quattro giovani donne, riunite nel “Club delle Zitelle” decidono di unire le forze per trovare tutte un marito, a iniziare dalla più grande di loro, Annabelle.
Ma non hanno calcolato l’interesse di un certo uomo in particolare.

Quell’uomo era completamente diverso dagli aristocratici impomatati e cosparsi di colonia che Annabelle aveva cercato di accalappiare durante le sue ultime due Stagioni in società.

Perché negli ultimi due anni Simon Hunt non è riuscito a dimenticare la splendida ragazza che lo ha stregato, e ignorato (alla meglio) sin da allora, nonostante la sua ricchezza e l’amicizia con Marcus Marden, conte di Westcliff, gli abbiano spalancato le porte dei circoli più esclusivi. Simon, però, non è ben visto dall’alta società, come tutti i borghesi arricchiti e gli americani, per questo sa che nessuna lady lo vorrebbe come marito e, di contro, lui non ha alcun interesse a sposarsi. Però desidera Annabelle per sé e dopo aver sentito un pettegolezzo che la riguarda, è disposto a tutto pur di averla, anche indurla ad accettare la proposta sconveniente di diventare la sua amante.
Pronti a passare l’estate a Stony Cross Park, la tenuta di campagna di Westcilff, per portare a termine i rispettivi obiettivi, Annabelle e Simon, circondati dalla prorompente presenza delle Zitelle e da quella ferma e autoritaria di Westcliff, si ritrovano a giocare una partita tutta loro, fatta di mosse e contromosse dagli esiti inaspettati che porteranno entrambi a scoprire qualcosa di sconvolgente: a volte, ciò che si crede di volere non è ciò che si desidera davvero.

Era un uomo profondamente prosaico e non era in grado di trovare parole adatte a descrivere l’attrazione che provava. Sapeva solo che la vista di Annabelle alla luce scintillante dei candelieri era uno spettacolo che gli mozzava il fiato.

Il primo volume della serie Wallflowers (che significa “tappezzerie”) segue la venticinquenne Annabelle Peyton, giovane senza una dote e alla disperata ricerca di un marito che si ritrova a dover affrontare una delle più grandi insidie dell’epoca Vittoriana per chi come lei è dotata di un bell’aspetto ma è priva di mezzi. È una giovane vitale, espansiva e capace di mantenere il sangue freddo davanti a uomini convinti di poter ottenere tutto ciò che desiderano solo perché ricchi e titolati.
Quest’ultimo non è certo il caso di Simon, ma anche lui, abituato a lottare per ottenere ciò che vuole perché nato in condizioni modeste, ha il suo bel da fare per comprendere ciò che davvero vuole da Annabelle e come trasformare l’attrazione per lei in qualcosa che entrambi possono condividere e dalla quale lasciarsi travolgere. Due caratteri determinati che, insieme, rivelano grande tenerezza.

– Ogni volta che ti guardo – mormorò – penso che non potresti essere più bella di così, e ogni volta mi dimostri che ho torto.

Narrato in terza persona con un punto di vista interno che si alterna tra Annabelle e Simon, anche se il focus maggiore è su di lei, Segreti di una notte d’estate è un romanzo emozionante, esplicito tanto nei sentimenti quanto nelle descrizioni dei momenti in cui il desiderio prende il sopravvento, ed è insieme capace di trascinare con i suoi protagonisti diversi dai classici lord e lady dei romanzi storici, esempi di un interclassismo che amplia il mondo vittoriano e lo porta verso la società più vera, anche considerando ciò che Annabelle e la sua famiglia devono affrontare mentre lei e Simon si stuzzicano e sconvolgono a vicenda.

E visto che è un Review Party, qui trovate anche le altre blogger che ospitano il volume di oggi:

I miei magici mondi

My Crea Bookish Kingdom

Rivendell: Katy Booklover

Fatemi sapere se conoscete Lisa Kleypas e i suoi romanzi!

Federica 💋