Gennaio-Marzo: Tre mesi tra i libri

Sabato!!

Oggi un post straordinario ma dovevo! Siamo alla fine di Marzo e è arrivato il turno di un ricapitolo generale delle letture fatte finora e degli aggiornamenti sulle sfide di lettura di questo 2018! Si parte con la Top5 dei libri che più mi son piaciuti!

~ Cliccando sulle varie copertine, trovate le recensioni complete~

Un romanzo particolare quello di Erin Morgenstern, dove magia, illusionismo ed immaginazione si legano le une alle altre per creare qualcosa di indimenticabile. Citazione preferita:
“C’è bisogno di qualcuno che le racconti, quelle storie. Dove le battaglie sono combattute, vinte e perdute, dove i pirati trovano i loro tesori e i draghi divorano i nemici a colazione con una bella tazza di Lapsang Souchong; qualcuno deve raccontare i loro frammenti sovrapposti di narrazione. C’è della magia in questo. È nell’ascoltare, e suonerà in modo diverso in ogni orecchio, colpendo ognuno in modo imprevedibile. In superficie e in profondità. Puoi narrare una storia che va a innestarsi nell’anima di qualcuno, divenendone il sangue, l’io e il proposito. Quella fiaba lo smuoverà, lo spronerà, e chissà cosa mai potrebbe arrivare a fare grazie a essa, grazie alle tue parole. Che sono il tuo ruolo, il tuo dono. Tua sorella è capace di vedere il futuro, ma tu puoi modellarlo, ragazzo. Non dimenticarlo.”

Un’opera italiana per il racconto di due vite inglesi e stregate l’una dall’altra. Claudia Esposito racconta magistralmente di Arianna e Colin, due anime affini che si ritrovano e perdono nel corso di un’intera esistenza, entrambi mossi dalla passione per la medicina, così diversi tra loro ma pur travolti da un legame profondo!
Citazione preferita:

“Il loro fu uno di quegli incontri guidati dal destino, in cui le anime si erano riconosciute, anche se non potevano saperlo. Ma quanti grandi amori destinati a durare in eterno hanno fine. E quanti innamorati non smettono mai di cercarsi negli occhi di qualcun altro.”

Una realtà distopica in cui la violenza assume una forma fisica e un volto è la base di partenza del romanzo di Victoria Schwab. Costruita attorno ad August e Kate, la storia li avvolge tra cospirazioni e il tentativo di far scoppiare una guerra civile, obbligando due giovani ragazzi a salvare la realtà che conoscono.
Citazione preferita:

“«È la vita, August. Volevi sentirti vivo, giusto? Non importa se sei un mostro o un essere umano. Vivere è doloroso.»”

Dove potrà mai portare un pullman di suicidi? È quello che si scopre attraverso il romanzo di Arto Paasilinna. Tra humor nero e ironia sulla morte come mai ne ho lette in un romanzo, si attraversa l’Europa alla ricerca del luogo perfetto dove farla finita, senza accorgersi che ad emergere è la ricerca della grande nemica, la vita stessa. Citazione preferita:
“Fallire un suicidio non è poi la cosa più tragica al mondo: non si può riuscire sempre in tutto.”

Quattro ragazzi tra Roma e Bologna sono i protagonisti del romanzo di Sara Stroppa e Roberta Ambrogio, due autrici che a quattro mani sanno creare una storia coinvolgente ed emozionante, che fa rivivere gli stessi dubbi e le gioie del diventare adulti. Un romance che non è soltanto tale, ma che spazia su generi ben più riflessivi.
Citazione preferita:
“«Mi hai detto che negarsi delle passioni fa sentire incompleti. Se è così, negarsi di essere se stessi dovrebbe essere anche peggio.».”

E dopo la Top5, è giunto il turno dei tre libri del Domino letterario, tre storie diverse e tutte da scoprire

Adesso le tre sfide di lettura cui prendo parte quest’anno: Goodreads Challenge, Libera lo Scaffale e Contano le pagine, non i libri!
La prima e l’ultima della lista si collegano, perché ho letto 41 (quasi 42, ma non quello in lettura non credo di finirlo entro oggi…) libri, su un traguardo di 200, macinando 11503 pagine. Un bel po’ di avventure 😉 Per i volumi da smaltire sul mio scaffale, invece, mi sono un po’ arenata e su 12 titoli scelti, per ora ne ho tolti solamente tre, che (caso vuole) sono tutti già presenti qui sopra! Si tratta di Il circo della notteMagic Questo canto selvaggio 😁 Adesso mi rimangono:
1. La Forêt des captifs di Pierre Bottero (311 pagine)
2. L’Œil d’Otolep di Pierre Bottero (308 pagine)
3. Les Tentacules du mal di Pierre Bottero (398 pagine)
4. L’ultimo cavaliere di Stephen King (223 pagine)
5. La chiamata dei tre di Stephen King (357 pagine)
6. Terre desolate di Stephen King (452 pagine)
7. 
Dentro l’acqua di Paula Hawkins (370 pagine)
8. 
Caraval di Stephanie Garber (429 pagine)  Questo è già sul comodino, pronto da iniziare!
9. 
New York di Edward Rutherfurd (984 pagine)

Che dire? Tre mesi decisamente ricchi che hanno aperto l’anno alla grande! Non vedo l’ora di continuare 😊 E le vostre letture come procedono? Trovato nulla di interessante? Ditemi, che sono curiosa!

Visto che domani è Pasqua, ne approfitto per farvi gli auguri per questa Domenica e Lunedì di festa!
Il blog sarà fermo fino a Mercoledì o Giovedì per una piccola vacanza, perciò ci rivediamo tra qualche giorno.

A presto
Federica 💋

 

Annunci

2017 tutto da leggere!

Buongiorno 😊 ebbene sì, anche il 31 si pubblica!

In realtà oggi si tratta di un grande riepilogo, perché ho un po’ di libri su cui tirare le somme!

Per prima cosa, dopo le migliori letture fino a Marzo, Giugno e Settembre, devo aggiornarvi sui libri top che ho avuto la fortuna di leggere in chiusura di questo anno super intenso (letterariamente parlando)!

Un mistero per lady Jessica di Laura Rocca

Ed è impossibile non chiudere un trimestre senza avere in classifica un libro di questa grande autrice che è Laura Rocca. Questa volta non è fantasy, ma il suo romance ambientato in epoca vittoriana. C’è tutto quello che serve per regalarvi una grande storia: avventura, intrighi, amore, sfide e cambiamenti. Come ogni altro romanzo, mi sono innamorata dei personaggi e delle descrizioni!

1984 di George Orwell

Un classico tra i distopici e della letteratura in generale, questo romanzo mi ha colpita soprattutto per la sua attualità, per la profondità del messaggio e della critica che lo sostiene. Non è facile, perché ha uno stile intenso e carico, ma leggendolo da molte soddisfazioni, sia dal punto di vista della storia di Winston, sia da quello dei temi.

Mentre fuori nevica di Sarah Morgan

Di questo ve ne ho parlato solo l’altro ieri e in effetti non ho molto da aggiungere, se non che mi ha conquistata così tanto che ho già letto anche i volumi successivi 😁 Kayla e Jackson sono fantastici e grazie a loro, e alla loro famiglia, mi sono sentita coinvolgere nel vero spirito del Natale e in una storia super romantica, con un buon pizzico di dettagli piccanti!

La libreria dei nuovi inizi di Anjali Banerjee

Anche di questo vi ho parlato di recente e l’ho fatto con piacere, perché è una bella storia, tenera, dolce e soprattutto incentrata sui libri. È magica in ogni senso possibile e mi ha davvero conquistata per la sua semplicità.

Il regalo più grande di Jenny Hale

Una delle ultime tra le mie letture del 2017, di questo vi parlerò nell’anno nuovo e anche se va un po’ fuori tema (è incentrato sul Natale) mi farà super piacere descrivervelo perché è davvero bello. Allie è una protagonista speciale, alla ricerca della propria strada, e capace di tanta tenerezza. Non vedo l’ora di presentarvi lei, Robert, Pippa e tutti gli altri Marley!

E con questi cinque, nell’ultimo anno ho trovato ben 23 libri fantastici, quasi due al mese! Direi ben più della media nazionale 😊

Ma il 2017 è stato anche un anno di Challenge ricchissime! La prima è Libera lo scaffale, organizzata da Lo scaffale delle swappine, per sgomberare i libri che si sono accumulati sulle mensole e sui ripiani delle librerie! La mia lista da smaltire era questa e cliccando sui titoli accedete alle recensioni:

  1. Deathdate di Lance Rubin (400 pagine)
  2. It di Stephen King (1238 pagine)
  3. La felicità non fa rumore di Olivia Crosio (226 pagine)
  4. Via dalla pazza folla di Thomas Hardy (448 pagine)
  5. Atlantis Saga di A. G. Riddle (981 pagine)
  6. La corona di fuoco di Sarah J. Maas (456 pagine)
  7. Heart of Darkness di Joseph Conrad (160 pagine)
  8. Il club delle cattive ragazze di Sophie Hart (352 pagine)
  9. La felicità delle piccole cose di Caroline Vermalle (224 pagine)
  10. Les frontières de glace di Pierre Bottero (285 pagine)
  11. L’île du destin di Pierre Bottero (316 pagine)
  12. Favola in bianco e nero di Mauro Corona (96 pagine)

Ovviamente ho già iniziato a scegliere la Top12 per la sfida del 2018, ma di questa ve ne parlerò tra qualche giorno!

Altra sfida è stata Contano le pagine, Non i libri, il cui scopo è contare effettivamente il numero di pagine lette nel corso dell’anno, non quanti libri. Pronti? Nel 2017 ho letto 50929 pagine, che se fossero chilometri, potrei partire e tornare a Bergamo (dove vivo) passando per Londra, Mosca, Ankara, Astana (Kazakistan), Ulan Bator (Mongolia), Pechino, Pyongyang, Tokyo, Los Angeles, Austin, New York, Miami, L’Avana, Città del Messico, Bogotà, Barcellona, Casablanca, Tripoli, Il Cairo e Atene, con l’avanzo di altri 500 (più o meno) chilometri. Un bel viaggetto, che ne dite?! 🤩

E, dulcis in fundo, la Goodreads Challenge, ciò decidere quanti libri leggere nell’anno e cercare di arrivare al traguardo. A Gennaio ne ho scelti 100, ma già a Giugno ero in dirittura d’arrivo, perciò ho raddoppiato la posta, chiudendo il 2017 con 207 libri letti. Di tanti non ve ne ho parlato, principalmente perché erano letture distensive, di relax, tra un’avventura e l’altra! Non vedo l’ora di decidere il traguardo di questo nuovo anno!

Beh, per oggi vi ho raccontato tutto! Quest’anno mi avete tenuto compagnia in tanti modi diversi, cosa che spero di aver fatto anch’io con voi, e mi è sembrato carino chiudere esattamente come ho iniziato: parlandovi di libri!

Vi auguro di passare una buona Domenica e un buon Capodanno.

Ci risentiamo dopo la Befana!
Federica 💋

Reading Challenge 2015&2016

Buongiorno.

Ieri, come saprete, è scomparso il grande Alan Rickman… È una notizia che mi rattrista molto, perché era un attore (usare il passato è un colpo al cuore mentre scrivo) davvero fenomenale. Ho adorato tutti i film che lo vedevano nel cast, dalla saga di Harry Potter a Profumo: Storia di un assassino e Ragione e Sentimento. Era una sorta di “papà” cinematografico per me, perché sono cresciuta guardando film e lui ha rivestito ogni ruolo possibile, dal cattivo all’innamorato. Non è più qui e sarà difficile farmene una ragione (e piangerò ancora di più guardando i suoi film), ma lo ricorderò sempre, perché anche after all this time?” la risposta non può che essere Always.
Always Severus SnapeAlways Colonel Brandon. Always MetatronAlways George, the Sheriff of NottinghamAlways Éamon De ValeraAlways King Louis XIV. ALWAYS Alan Rickman.


Prima di mettermi a scrivere questo articolo stavo riguardando i post degli ultimi tempi e mi sono accorta che è il primo nel quale vado a ruota libera, senza essere vincolata dalle rubriche o dalle regole dei tag… Assomiglia molto a quelli che scrivevo prima della scorsa estate, prima di Ottobre e dei cambiamenti nel blog.

Devo ammettere che mi è mancato questo tipo di libertà e forse potrei riproporla di tanto in tanto, magari di Venerdì, quando mi prendo la pausa settimanale dalle rubriche! Mi piacerebbe trasformarlo in un’occasione di confronto con voi lettori (con chi se no?!) su argomenti diversi da quelli proposti in settimana, anche parlando di cose banali come “Questa mattina sono stata in posta e quando sono uscita faceva già buio”, giusto per ritrovare quella familiarità che tanto mi piaceva all’inizio e che ho un po’ trascurato! In fondo, anche se adoro scrivere recensioni pseudo-formali, l’obiettivo del blog è sempre stato quello di fare una chiacchierata informale con chi si trova dall’altro lato dello schermo. Vedrò di recuperare.

Adesso, però, passo al vero motivo che mi ha spinta a scrivere questo post: la mia annuale Reading Challenge!

Ad inizio 2015 vi ho detto che, nella scelta delle letture, avrei seguito questa lista:
2015-Reading-Challenge-List-FB

E all’inizio ci ho anche provato, ma poi non so come l’immagine è sparita dal pc/è caduta nel dimenticatoio/ha fatto harakiri ed io ho finito per scegliere i libri senza un ordine apparente, non raggiungendo l’obiettivo prefissato dalla lista dei 50 libri letti in un anno. Mi sono fermata a 42, come mi ha gentilmente ricordato l’App su Goodreads qualche giorno fa.

Per questi nuovi 366 giorni, però, mi sono impegnata a seguire non solo la Sfida di lettura di Goodreads (arrivando finalmente a 50 libri – spero di più), ma anche l’iniziativa #LiberaLoScaffale2016 ideata da Lo Scaffale Delle Swappine!

12369099_791561674289207_6475497736451425593_n

Consiste nel scegliere 12 libri – uno per mese, tra i quali mettere un titolo che superi le 500 pagine – che si trovano sul vostro scaffale da un po’ (l’indicazione è che li abbiate acquistati entro il 31 Dicembre 2015) e che vi impegnerete a leggere. È una sfida goliardica, più con se stessi che con altri, ma ha un suo regolamento:
1. La Sfida avrà inizio il 1 Gennaio e terminerà il 31 Dicembre 2016.
2. Valgono solo libri Cartacei (manga e fumetti esclusi) in nostro possesso prima della fine del 2015.
3. Ogni persona potrà scegliere (solo) 12 libri.
4. Almeno uno deve essere superiore alle 500 pagine; se non lo si possiede si possono leggere più libri che sommati danno 500 pagine, ma verranno contati come un libro!
5. Una volta mandata la lista, non sarà modificabile! Quindi pensateci bene prima di scrivere…
6. Si può entrare nella competizione fino al 1 Marzo 2016.

E un suo punteggio:
♠ 1 punto per ogni 50 pagine lette, che verranno calcolati SOLO a fine libro.
♠ Se si chiede consiglio su quale libro leggere, il punteggio finale raddoppia, ma solo se viene portato a termine senza letture intermedie.
♠ Se piace un libro presente in un’altra lista, lo si può leggere (non importa se cartaceo o digitale) e si triplicherà il punteggio del libro per entrambi.
♠ Se un libro è stato già precedentemente iniziato e poi abbandonato, i punti varranno doppio.
♠ Se più romanzi fanno parte di una raccolta, quindi uniti in un unico libro, verrà assegnato 1 punto bonus aggiuntivo per ogni opera (ovviamente vale SOLO se si partecipa con una raccolta e si legge tutto il libro e non solo alcune opere!).
♠ Se si conclude la propria lista di 12 libri verrà assegnato un punteggio bonus di 60 punti.

Io ho stilato la mia lista qualche giorno fa!
12039383_10208305604942741_98845179223207693_n

1. Il tulipano nero – Dumas (pp. 226)
2. Il trono di ghiaccio – Maas (pp. 492)
3. Parigi è sempre una buona idea – Barreau (pp. 272)
4. Il canto del ribelle – Harris (pp. 320)
5. Lezioni d’amore per amanti imperfetti – Hart (pp. 320) ✔︎
6. Il club delle lettere segrete – Doñate (pp. 307)
7. Guida galattica per gli autostoppisti (la trilogia dei quattro) – Adams (pp. 768)
8. Voyager – Gabaldon (pp. 870)
9. Il libraio che imbrogliò l’Inghilterra – Dahl (pp. 80)
10. Se potessi rivederti – Levy (pp. 297)
11. Tess dei d’Uberville – Hardy (pp. 515)
12. Cime tempestose – Brönte (pp. 428)

Uno l’ho già spuntato (e presto ve ne parlerò), ma non vedo l’ora di aggiungere anche gli altri alla lista dei libri “Finiti”!!

Se questa iniziativa vi ispira perché non partecipate anche voi? Più siamo, meglio è. Ci sono molte altre cose da scoprire perciò vi rimando all’evento Facebook e alla pagina con tutte le info!

Vi auguro un anno pieno di letture e vi do appuntamento a domani con l’ultima Top 5 e l’ultimo indizio! A presto 💋


Resterai sempre nel mio cuore e nella mia memoria.

Alan Rickman 1946 – 2016
Alan Rickman
1946 – 2016