Roaring Twenties tra Gennaio e Marzo!

Buon pomeriggio e buon mercoledì!

Oggi si chiude marzo e si fa un recap delle mie migliori letture di questi primi tre mesi del 2021!

52870500. sx318 sy475 43836256. sy475 44073587. sx318 51477748. sx318 57115246 49111956. sy475 30342522. sy475  56843872

Le recensioni

L’impero delle Tempeste ~ La Corte di Ali e Rovina ~ Amore, libri e piccole follie
Rebel boy
 ~ Dark ~ Anche Ally qualche volta lo fa
La Corte di Fiamme e Argento

Di Vicious ancora non ho avuto modo di scriverla causa lavoro! Tra un po’ rileggerò la serie e farò un’unica recensione!

My Libera Lo Scaffale

  1. L’Impero delle Tempeste di Sarah J. Maas (688 pagine) ✔︎
  2. La Torre dell’Alba di Sarah J. Maas (672 pagine) ✔︎
  3. La Corte di Ali e Rovina di Sarah J. Maas (679 pagine) ✔︎
  4. Il mare senza stelle di Erin Morgenstern (618 pagine)
  5. Seduzione Deliziosa di Tara Sivec (290 pagine)
  6. Intrigo delizioso di Tara Sivec (234 pagine)
  7. Legend di V. E. Schwab (512 pagine) ✔︎
  8. Dark di V. E. Schwab (611 pagine) ✔︎
  9. Questo oscuro duetto di V. Schwab (400 pagine) => In lettura
  10. L’ultimo re di Bernard Cornwell (406 pagine)
  11. Un cavaliere e il suo re di Bernard Cornwell (428 pagine)
  12. I re del nord di Bernard Cornwell (370 pagine)
  13. Il filo della spada di Bernard Cornwell (377 pagine)
  14. Il signore della guerra di Bernard Cornwell (412 pagine)
  15. La morte dei re di Bernard Cornwell (416 pagine)
  16. Re senza dio di Bernard Cornwell (361 pagine)
  17. Il trono senza re di Bernard Cornwell (388 pagine)
  18. Anche Ally qualche volta lo fa di Jules Moulin (315 pagine) ✔︎
  19. Fuoco e carne di Prometeo. di Franco Pezzini (400 pagine)
  20. La fattoria degli animali di George Orwell (115 pagine)
  21. Fandom di Anna Day (397 pagine)
  22. Refusi: diario di un editore incorreggibile di Marco Cassini (120 pagine) ✔︎
  23. Amore, libri e piccole follie di Monica Brizzi (146 pagine) ✔︎
  24. Heir of Fury di Jina S. Bazzar (465 pagine) ✔︎

Per ora sono a 9 libri su 24! È un bel traguardo 😊 Di Questo oscuro duetto la recensione arriva la prossima settimana!

Goodreads Challenge

Sono arrivata a 52 libri giusto giusto ieri! Vero che manca ancora oggi alla conta dei giorni, ma non credo di poter aggiungere un altro libro alla lista! Direi che 17 libri al mese è una signora media (alla facciaccia del lavoro che mi tiene occupata)!

Contano le pagine, Non i libri

Per quel che invece riguarda il numero delle pagine lette ho toccato quota 17382 (in metri sarebbe due volte l’Everest!), sempre per 52 libri.

Ma ditemi: seguite qualche sfida di lettura? Tenete il conto dei volumi letti? E qual è stata la migliore lettura di questi tre mesi? Aspetto i vostri titoli!

Federica 💋

[Recensione] “Dark” di V. E. Schwab

Ciao a tutti e buon inizio settimana!

È anche il primo giorno di marzo, e riprendiamo l’attività del blog continuando con le recensioni dedicati ai fantasy e soprattutto con l’ultimo volume della serie di V.E. Schwab ambientata in quattro Londra distinte da colori diversi!

49085917. sy475 Titolo
Dark
Titolo originale
A Conjuring of Light
Autore
V. E. Schwab
Traduzione
C. Serretta & A. Ricci
Saga
Shades of Magic #3
Editore
Newton Compton Editori
Pubblicazione
Novembre 2019
Genere
Fantasy, Young Adult
Formato

Cartaceo (14,90€) ~ Digitale (4,99€)
Pagine

610
Acquisto
Sito editore

Come si uccide un dio? Questa è la domanda che tormenta Lila e Kell mentre l’oscurità minaccia la loro casa. Londra Bianca, Londra Rossa, Londra Grigia e Londra Nera sono realtà alternative che rispondono a leggi magiche diverse. Solo gli Antari, esseri umani dotati di poteri particolari, possono viaggiare tra questi universi paralleli. I quattro regni sono vissuti in pace per anni, grazie alla magia che ha sigillato le forze del male impedendo loro di riversarsi sui regni. Almeno fino a ora. Osaron, la più oscura entità di Londra Nera, si è impossessato di Londra Rossa. E desidera essere venerato. Neppure i maghi più forti dell’impero possono competere con lui, così Kell e Lila si lanciano in un’impresa disperata. Insieme al pirata Alucard Emery e al redento Antari Holland intraprendono la ricerca di un artefatto magico in grado di sconfiggere Osaron definitivamente e impedire l’avanzata delle ombre in tutto l’impero.

Holland è caduto, Osaron ha vinto il suo corpo perché Kell lo ha rifiutato e adesso Londra Bianca non gli basta più. Vuole di più, ancora di più e mentre Lila si lancia tra i mondi per salvare l’Antari, quell’antico demone che si crede un re e un dio decide di prendersi anche un’altra Londra, quella Rossa, nel mondo di Kell, Rhy, Lila e Alucard. Londra Rossa è un mondo pieno di magia, di vita, di persone da assoggettare e che devono inchinarsi alla sua potenza.
Ma a Londra Rossa si sono appena svolti gli Essen Tasch, i Giochi degli Elementi, e la città pullula dei più grandi maghi dei tre imperi conosciuti. Ognuno di loro è pronto a sfidare questo nemico insaziabile, ma nessuno di loro è davvero in grado di sconfiggerlo. Solo Kell, Lila, Rhy e Alucard Emery possono sperare di ottenere un risultato, ma solo se pronti a tutto pur di salvare la loro città.

«Te l’avevo detto che avrebbe funz…».
Kell la bloccò, prendendole il viso con le mani macchiate di sangue e baciandola, profondamente e disperatamente. Un bacio mescolato a sangue e panico, dolore e paura, e sollievo. Non le chiese come aveva fatto a trovarlo. Non la rimproverò per averlo fatto, disse solo: «Tu sei
pazza».
Lei riuscì a fare un piccolo sorriso esausto. «Prego, quando vuoi».

E mentre Osaron conquista la città e i suoi abitanti sotto forma di una nebbia implacabile e malvagia, bruciando chiunque vi si opponga e trasformando gli altri in burattini da cui attingere forza, i sovrani Maresh, la loro corte e i loro due figli mettono insieme i pezzi di ciò che scoprono su Osaron per sconfiggerlo, trovandosi forse davanti a una minaccia troppo grande e troppo forte da poter affrontare con la speranza di sopravvivere.
Ma tutti loro hanno forza e resilienza e mentre re Maxim e la regina Emira tengono al sicuro corte e ospiti, ideando un’ultima, estrema, difesa per salvare il popolo, mentre Rhy va alla ricerca di sopravvissuti tra le strade della città, Kell, Lila e Alucard partono alla ricerca di un artefatto che da solo potrebbe porre fine all’esistenza di Osaron, portando con loro anche un vecchio nemico, uno che adesso potrebbe essere un aiuto prezioso per sconfiggere il demone: Holland, l’Antari di Londra Bianca.

Era una causa persa, e se lui non riusciva a vederlo… ma certo che ci riusciva. Lo vedeva nei suoi occhi, nella mascella serrata, nelle linee del suo viso, che lo sapeva anche lui. Lo sapeva, e non poteva lasciare che accadesse. Non poteva arrendersi. Non poteva ritirarsi.

Dopo un secondo volume che mi ha lasciata perplessa per buona parte della lettura, e che solo il finale è riuscito a lasciarmi di stucco, con Dark è impossibile staccare gli occhi dalle pagine. La successione di eventi è incalzante, gli scontri e le emozioni fanno immergere in un universo fatto di oscurità ma dove i protagonisti trasmettono tutta la loro forza, dove non negano la debolezza e la fragilità, tuttavia le utilizzano per mostrare tutta la loro profondità caratteriale e d’animo, in un percorso di crescita doloroso eppure inevitabile.
La narrazione in terza persona si alterna tra diversi punti di vista. Ci sono, ovvio, i quattro giovani protagonisti che già negli altri volumi hanno saputo conquistare il mio cuore, ma a questi si aggiungono anche delle nuove voci narranti. Holland e il suo passato, Maxim ed Emira Maresh con la loro responsabilità e il timore di non aver fatto abbastanza per la famiglia e il loro popolo, Osaron e i suoi deliri e infine gli spezzoni da Londra Bianca e Londra Grigia, che vanno ad ampliare la portata di quella che è, a tutti gli effetti, l’evoluzione all’età adulta e la presa di posizione definitiva di cinque persone diverse tra loro, spezzate e in fuga da qualcosa ma che trovano in Osaron e in Londra Rossa la propria ragione per lottare.

«Amore e perdita», disse, «sono come una nave e il mare. Crescono insieme. Più amiamo, più abbiamo da perdere. Ma l’unico modo per evitare la perdita è evitare l’amore. E che mondo triste sarebbe».

Lo stile di Victoria Schwab è una conferma e qui lacrime, passione e gioia si sono mescolati dall’inizio alla fine, toccando corde speciali che rendono questa autrice, la serie e i suoi personaggi davvero incredibili e indimenticabili. Kell e Lila sono i migliori, la coppia che mi ha conquistata e che spero di poter incontrare di nuovo perché i misteri su di loro non sono del tutto risolti, ma anche Rhy e Alucard non sono da meno, una vera soetpresa dello scorso volume e che qui si consolida in qualcosa di sorprendente.
Insomma, chiudere la trilogia di Shades of Magic così è chiudere con il botto, letteralmente, ma a differenza di tante storie, il senso di perdita per aver finito quest’avventura è mitigato da una parola spettacolare. Anoshe, a presto, ciò che c’è di più vicino al concetto di addio nella lingua popolare di Londra Rossa, e Dark lo è sul serio. È questo che ci dice, salutandoci ma lasciando una porta aperta. Perché, forse, nessuno storia viene mai abbandonata davvero.

E proprio perché me ne sono innamorata, sono andata a cercare qualche info su possibili sequel… Be’, è in arrivo una nuova trilogia ambientata nello stesso universo, dove torneranno questi meravigliosi personaggi ❤︎

Ma voi conoscete questa autrice e i suoi libri?

Federica 💋

[Recensione] “Legend” di V.E. Schwab

Buongiorno a tutti!

Come vi avevo avvisato, questa è una settimana super impegnativa e adesso vi riporto nell’universo fantastico in cui convivono quattro Londra dai diversi colori.

42069510Titolo
Legend
Titolo originale
A Gathering of Shadows
Autore
V. E. Schwab
Traduzione
C. Serretta & A. Ricci
Saga
Shades of Magic #2
Editore
Newton Compton Editori
Pubblicazione
Ottobre 2018
Genere
Fantasy, Young Adult
Formato

Cartaceo (14,90€) ~ Digitale (4,99€)
Pagine

510
Acquisto
Sito editore

Dopo la Notte Nera, una nuova minaccia incombe su Londra Grigia, Londra Bianca e Londra Rossa.
Sono passati quattro mesi da quando Kell ha trovato la pietra nera. Quattro mesi da quando ha incrociato il suo cammino con quello di Delilah, Rhy è stato ferito e i terribili gemelli Dane sono stati sconfitti. Ma, soprattutto, quattro mesi da quando la terra ha inghiottito il corpo di Holland insieme alla pietra, trascinandoli per sempre a Londra Nera. Le vite di Rhy e Kell ora sono indissolubilmente legate: se Kell muore, muore anche Rhy. Di notte, gli incubi perseguitano Kell con le immagini vivide degli eventi magici che si sono susseguiti e con il ricordo di Lila, sparita come era sua intenzione sin dall’inizio. Intanto, mentre a Londra Rossa fervono i preparativi per i Giochi degli Elementi, una competizione magica internazionale, un’altra Londra si sta lentamente risvegliando. Come un’ombra che, invece di dissolversi al mattino, accresce la sua oscurità, Londra Nera sta nuovamente interferendo con l’equilibrio magico. E per ripristinare l’ordine è necessario che un’altra Londra cada…

Quattro mesi dopo aver salvato Londra Rossa dalla Notte Nera e dal potere oscuro che la pietra aveva su Kell, il grande Antari è diventato quasi un prigioniero nella sua stessa casa, sorvegliato a vista dalle guardie insieme a Rhy Maresh, sopravvissuto alla morte e ora insensibile a tutto ciò che lo circonda, alla ricerca di una ragione per riempire quel vuoto che sente dentro.
E poi Lila, partita per un’avventura in mezzo al mare, e ora ladra ufficiale della Pinnacolo notturno, nave corsara con il benestare della corona dei Maresh e sotto il comando del capitano Alucard Emery, che scopre pian piano il proprio legame con la magia, rintracciando le radici del proprio potere e di come questo possa crescere.
Tutti loro tirano avanti ripensando alle emozioni vissute quel giorno, e a come tutto possa essere cambiato tanto per loro. Kell e Rhy a Londra Rossa conducono un’esistenza sulle spine, controllati dalle guardie del re e della regina, alla ricerca di un scintilla di emozione. Lila in mezzo al mare, preoccupata di essere diventata troppo familiare, troppo vicina, alla ciurma di Emery.

Non aveva dubbi che le loro strade si sarebbero di nuovo incrociate.
E quando sarebbe accaduto, gli avrebbe mostrato quello che sapeva fare.

Però a Londra Rossa si stanno organizzando gli Essen Tasch, i Giochi degli Elementi, dove i campioni dei tre grandi regni di Arnes, Faro e Vesk si sfideranno per eleggere il mago migliore e portare avanti i legami di pace tra i tre imperi. È Rhy a organizzarli e per soddisfare la sete del fratello di vivere un’avventura iscrivendolo ai giochi. Ma non come Kell, perché l’Antari batterebbe chiunque, ma sotto falso nome, dandogli modo di sfuggire alla gabbia in cui sta vivendo. Ma Kell non è il solo a parteciparvi; anche Alucard torna a Londra per competere e con lui Lila, che nonostante non sia sulla lista dei partecipanti, ha un proprio metodo (discutibile) per entrare nell’arena e dimostrare il proprio valore.

«Kell. La mia più grande paura nella vita non è morire. È essere la fonte della sofferenza di qualcun altro. So che ti senti in trappola. So di essere la tua gabbia. E non posso…». La sua voce si ruppe, e Kell riuscì a sentire il dolore di suo fratello, tutto ciò che lui cercava di soffocare nel buio e annegare fino al mattino. «Tu lo farai», disse Rhy. «Per me. Per entrambi».

Tra scontri magici, rivelazioni e incontri che tardano ad arrivare ma che alla fine fanno sospirare, per Kell, Rhy e Lila i limiti delle loro esistenze e gli Essen Tasch sono l’ultimo dei loro problemi. Perché a Londra Bianca qualcosa si muove e un vecchia minaccia si muove tra i mondi, puntando a conquistare il potere che tanto tempo prima era stato arginato a Londra Nera. E poi, se questo già non bastasse, a Londra Grigia sta tornando la magia, poca, certo, ma una presenza che nemmeno dovrebbe esistere.
Devo essere sincera, ho opinioni contrastanti su Legend e la storia in sé, forse perché le aspettative dopo il primo libro erano molto alte, soprattutto per i misteri che avvolgono Kell e Lila. Questo volume ha fasi altalenanti; dopo un inizio abbastanza piacevole, si assiste a una calma piatta che mi ha reso difficile e lenta la lettura, poi scattare dopo tre quarti e giungere a un finale che ti lascia senza parole.
I diversi personaggi appaiono combattuti ognuno in modo diverso, tutti alle prese con i propri demoni e problemi che convergono durante gli Essen Tasch, che portano Kell e Lila a un incontro/scontro nell’arena e a scoprire grandi, e inaspettate, rivelazioni su Rhy.

«Ciao», disse Lila.
«Ciao», disse Kell. «Dove sei stata?».
Lila fece una smorfia. «Perché, ti sono mancata?».
Kell aprì la bocca. La richiuse. La aprì un’altra volta prima di riuscire finalmente a formulare una risposta. «Sì».

Mi è piaciuto un sacco dal momento in cui iniziano i Giochi e si entra nel vivo degli eventi, perché prima sembra di assistere a un’accozzaglia di informazioni che sì, sono utili per capire la psicologia dei personaggi, ma rendono piatta la narrazione e non si rischia di non portare avanti la lettura perché, alla fin fine, non accade nulla di rilevante. Ci si muove come un flipper tra i punti di vista di Kell, Lila, Rhy e Londra Bianca avvertendo tanti piccoli tasselli che sembrano essere fine a loro stessi, ma (deo gratia) poi arrivano a una conclusione, a un punto di rottura che lascia spiazzati. Legend, purtroppo, è un romanzo che, se non avessi già saputo della presenza del terzo volume, non credo avrei terminato e io sono una che detesta lasciare le letture incompiute. La narrazione è sempre fluida e accattivante, segue ed esprime bene la mentalità e il carattere dei personaggi, però deve pur accadere qualcosa di rilevante e che per un terzo del romanzo non sia così è qualcosa che mi ha lasciata spiazzata, soprattutto per il primo volume l’ho adorato.

Insomma, se avessero tagliato 200 pagine a metà sarebbe stato meglio… ma adesso ho voglia di leggere Dark e sapere come va a finire! Accidenti!

Voi conoscete V.E. Schwab e la sua serie? Avete già incontrato Kell e Lila?

Federica 💋

2021: Un anno di libri!

Buongiorno lettori 😊

Ah, finalmente a casa!

Perdonate l’assenza, ma a causa di diversi impegni lavorativi sono dovuta restare lontana dal blog due settimane in più di quanto preventivato… Ritardando di molto tutte le pubblicazioni di cui vorrei parlarvi… va be’, pazienza! Ormai è andata e il 2021 telematico parte da oggi (oggi, che da me si torna in zona rossa 🤦‍♀️)!

E che partenza migliore ci può essere se non quella legata ai libri da leggere quest’anno? Ebbene, eccomi qui con i miei buoni propositi librosi per questo nuovo anno!

My Libera Lo Scaffale 2021

Come negli ultimi anni sto facendo, porto avanti la lista delle letture da depennare che stanno stazionando sullo scaffale della libreria almeno dallo scorso anno. Questa volta, però, ho optato per due cambiamenti: il primo è includere anche lo “scaffale” digitale, cioè quegli ebook che ancora non aperto; il secondo è raddoppiare la lista, perché altrimenti non avrei incluso titoli nuovi ma (quasi) tutti quelli del 2020. E dopo queste due nuove scelte, ecco che lista mi ritrovo:

  1. L’Impero delle Tempeste di Sarah J. Maas (688 pagine) ✔︎
  2. La Torre dell’Alba di Sarah J. Maas (672 pagine) ✔︎
  3. La Corte di Ali e Rovina di Sarah J. Maas (679 pagine) => in lettura
  4. Il mare senza stelle di Erin Morgenstern (618 pagine)
  5. Seduzione Deliziosa di Tara Sivec (290 pagine)
  6. Intrigo delizioso di Tara Sivec (234 pagine)
  7. Legend di V. E. Schwab (512 pagine)
  8. Dark di V. E. Schwab (611 pagine)
  9. Questo oscuro duetto di V. Schwab (400 pagine)
  10. L’ultimo re di Bernard Cornwell (406 pagine)
  11. Un cavaliere e il suo re di Bernard Cornwell (428 pagine)
  12. I re del nord di Bernard Cornwell (370 pagine)
  13. Il filo della spada di Bernard Cornwell (377 pagine)
  14. Il signore della guerra di Bernard Cornwell (412 pagine)
  15. La morte dei re di Bernard Cornwell (416 pagine)
  16. Re senza dio di Bernard Cornwell (361 pagine)
  17. Il trono senza re di Bernard Cornwell (388 pagine)
  18. Anche Ally qualche volta lo fa di Jules Moulin (315 pagine)
  19. Fuoco e carne di Prometeo. di Franco Pezzini (400 pagine)
  20. La fattoria degli animali di George Orwell (115 pagine)
  21. Fandom di Anna Day (397 pagine)
  22. Refusi: diario di un editore incorreggibile di Marco Cassini (120 pagine)
  23. Amore, libri e piccole follie di Monica Brizzi (146 pagine)
  24. Heir of Fury di Jina S. Bazzar (465 pagine)

In foto, vedete quelli fisici, il resto è già nel mio lettore ebook. L’obiettivo è leggerne almeno due al mese, più se riesco e direi che la partenza è andata bene, visto che i primi due (è un caso se sono anche nei primi due posti 😆) li ho già depennati. Speriamo di continuare così!

GoodReads Challenge

E ci riprovo con la GoodReads Challenge, ma con 135 libri, uno in più di quelli effettivamente letti lo scorso anno (l’obiettivo del 2020 era 165 🙈 ) perché bisogna sempre cercare di puntare un po’ più in alto no?

Contano le pagine, Non i libri

E infine la classica sfida che conta il numero delle pagine e non la quantità di libri letti! Vedremo a che vette porterà questo 2021!

A causa del lavoro, gli articoli e le recensioni non arriveranno tutti i giorni, ma spero di poter dar loro una certa frequenza 🤞 Per adesso vi va di raccontarmi se avete delle challenge di lettura o se vi siete prefissati degli obiettivi legati ai libri? Il mio, ad esempio, è leggere almeno uno tra i grandi classici che già mi mancano (La fattoria degli animali, ma spero di aggiungerne altri)!

A presto
Federica 💋

Tsundoku Book Tag

Buon venerdì, lettori!

Oggi, giusto per allentare questa settimana carica di pubblicazioni, vi propongo un booktag molto carino e veloce: lo Tsundoku Book Tag!

Il book tag per accumulatori seriali di libri, anche se ne hanno già una bella scorta (questo il significato del termine giapponese “tsundoku”), è stato creato da Niente Panico e io l’ho (impunemente) sgraffignato a L’ultima pagina del libro, perché mi è super piaciuto 😊

Ci sono, come ogni buon tag che si rispetti, delle regole:

Usare l’immagine del tag ~ Citare il creatore e chi ti ha nominato ~ Rispondere alle domande ~ Taggare qualche blog

Le domande

Un libro che hai comprato ma che devi ancora iniziare a leggere

Eh eh eh la lista è lunga… faccio prima a mettervi la foto con quasi tutti i libri ancora da leggere

Un libro che stai rileggendo perché ti è particolarmente piaciuto

Ho giusto appena terminato Magic di V.E. Schwab, riletto per continuare la trilogia con Legend Dark

Un libro che leggi per studio o per approfondire un argomento che ti intessa

Ne ho diversi di questo tipo, ma quello che potrei iniziare prima degli altri è
Refusi: diario di un editore incorreggibile di Marco Cassini

Il book tag è terminato e come vedete era velocissimo 😊 se vi è piaciuto, scrivete pure le vostre risposte alle tre domande nei commenti o magari lasciatemi un link se lo rifarete!

Per i prossimi quindici giorni il blog e io andiamo in vacanza! Ci vediamo comunque su Instagram, ma ufficialmente ci risentiamo il 17 agosto con tanti nuovi articoli 😊

Alla prossima
Federica 💋