Rientri

Quindici giorni di mare. Quindici giornate volate tra spiaggia, onde alte e castelli di sabbia con i nipotini.

Oggi rientriamo, in compagnia dei tanti episo di Masha e Orso mandati avanti uno dopo l’altro in loop. Li conosco quasi tutti e quasi a memoria, un’indigestione.

Ma va bene così. Perché in queste due settimane ho avuto qualcosa che non torna indietro: il tempo. Il tempo dei giochi, il tempo dei pianti e dei capricci, il tempo delle pappe, il tempo dei primi tuffi e delle prime nuotate tra le onde, incerti all’inizio e poi con una voglia matta di non uscire più dall’acqua. Il tempo delle risate tutti insieme.

Quindici giorni finiti. Quindici giorni che mi lasceranno il loro splendido ricordo.

 

“Master Magician” di Charlie N. Holmberg

Buongiorno 😊

Come sta andando la vostra estate? Spero bene e che vi stiate rilassando (non necessariamente al mare! Basta anche il giardino fuori casa)! Io sono ufficialmente in vacanza fino a Settembre, perché l’altro ieri ho dato l’ultimo esame di questa sessione estiva ✌️ Aaaah… vacanze, finalmente, e un buon modo di rilassarmi è scrivervi le mie impressioni sull’ultimo volume della The Paper Magician Trilogy!

Titolo
Master Magician
Titolo originale
The Master Magician
Autore:
Charlie N. Holmberg
Traduzione
M. Scarsella
Saga
The Paper Magician Trilogy
Editore:
Fanucci
Anno
2016
Anno prima edizione
2015
Genere
Fantasy, Young Adult
Formato

Cartaceo
Pagine

256
Prezzo
14,90€
Acquisto
Mondadori

Durante il suo lungo apprendistato, Ceony Twill ha tenuto nascosto un segreto al suo stesso mentore, Emery Thane: ha scoperto di poter praticare forme di magia diverse dalla propria, un’abilità da sempre ritenuta impossibile da acquisire. Ormai è giunta al termine del suo percorso e sta per affrontare l’esame finale, ma proprio quando tutto sembra andare per il verso giusto ecco che gli imprevisti si mettono sulla sua strada, complicandole un bel po’ la vita. Per allontanare da sé i sospetti di favoritismo, Emery fa testare le qualità di Ceony da un tale Prit, un piegatore che, come tutti sanno, odia il maestro e a cui non importa nulla della sua apprendista. Proprio nel momento in cui un efferato criminale con cui la ragazza ha avuto un tempo a che fare è scappato di prigione e ora è pronto a regolare i conti con il passato. Ceony sa che se vuole evitare la sua vendetta dovrà trovarlo prima che sia troppo tardi, perché colui che ha di fronte è il peggiore dei suoi incubi, il solo in grado di padroneggiare l’unica forma di magia che lei non riesce a dominare…

Più di un anno e mezzo dopo aver sconfitto il mago escissionista Grath Colbat e aver portato all’arresto di Saraj Prendi, suo complice, nonché altro escissionista senza morale, miss Ceony Twill e il suo mentore Mg Emery Thane si stanno preparando al momento culminante dell’apprendistato di lei: dopo due anni si terrà l’Esame di Stato, la prova finale che darà a Ceony il titolo di Piegatrice, rendendola a tutti gli effetti una Maga della Carta.
Secondo Emery, Ceony potrebbe passare l’esame anche ad occhi chiusi ma, contrariamente alla prassi comune (che vede l’apprendista esaminato dal suo stesso mentore), lei dovrà sostenere la prova con un altro Piegatore. Sarà, infatti, Mg Pritwil Bailey a verificare le sue competenze, così che nessuno possa mettere in discussione le capacità di Ceony e additarla di favoritismi a causa dei sentimenti che legano lei e Emery.

Oh, come le mancava Emery. E il pensiero di come Mg Bailey lo aveva insultato, per non parlare di come aveva insultato lei, le fece ribollire di nuovo il sangue. Posò Prezzemolo sul pavimento e prese a pugni il materasso. Quell’uomo stava facendo di tutto per essere impossibile.
Ceony tirò fuori la lista di oggetti da Piegare per il suo esame e la mise sul tavolo della colazione, che si stava lentamente trasformando in una scrivania. Sarebbe stato meglio iniziare subito. Prima avesse passato l’esame e lasciato la prigione Bailey, meglio sarebbe stato.

Ma come se la lontananza dall’uomo che ama e lo stress dovuto al trattamento ingiusto di Mg Bailey, nonché all’avvicinarsi dell’esame, non bastassero a rendere difficile la vita di Ceony, ecco che il pericolo torna a farsi vivo nella sua esistenza, e in quella di Emery, dietro le sembianze di Saraj Prendi.
Il mago escissionista è intenzionato a vendicarsi verso tutti coloro che hanno contribuito alla sua cattura. Ceony quindi, convinta che lui sia ancora sulle tracce della sua famiglia per completare l’ultimo incarico lasciatogli da Grath Colbat, decide di partire all’inseguimento del fuggitivo e di mettere fine ai pericoli che minacciano la sua vita e quella delle persone che ama.

Ma voleva davvero togliere un’altra vita? Forse poteva solo menomare Saraj, fargli abbastanza male da non permettergli di reagire… ma no. Non poteva dargli un’altra possibilità di scappare. Era già stato processato e condannato, tra l’altro. Doveva essere già morto.
Inspirando, Ceony si riempì i polmoni fino a che non furono sul punto di scoppiare, poi lasciò uscire l’aria tutta insieme. Se avesse trovato Saraj, se avessero avuto uno scontro, non si sarebbe trattenuta. Non se lo poteva permettere. Lui non meritava la sua pietà.

Prima Lira, poi Grath, e ora Saraj. Per la terza volta in due anni la giovane apprendista Piegatrice si trova a dover affrontare un escissionista. Ma se con i primi due la scelta di Ceony è stata influenzata dalle situazioni, con quest’ultimo nemico è lei stessa a decidere di mettersi sulle tracce di Saraj prima che lui abbia il tempo di organizzarsi.
Come nei due volumi precedenti, questa protagonista piena di dubbi e paure si arma di coraggio, correndo a fare ciò che è giusto e sostenuta dalla convinzione che, se qualcuno può fermare il mago escissionista, quel qualcuno è lei. Perché solo Ceony è in grado di attaccare il mago sanguinario con ogni mezzo possibile; perché, in tutto il mondo magico, è l’unica che possa sciogliere il Vincolo con la carta e legarsi a ogni materiale a sua disposizione pur di sconfiggerlo.

Ceony serrò le labbra. Odiava essere la vittima. Se Saraj fosse tornato, non lo sarebbe stata. Né lei, né i suoi cari. Non quando esisteva il modo di proteggerli – qualcosa che solo lei poteva fare.

Fanart su Ceony e Emery

Proprio come in Paper Magician e Glass Magician, la forza d’animo della protagonista si circonda di un’ambientazione dolce e romantica, quando si tratta di descrivere i momenti trascorsi con Emery, e di una narrazione più cruda e sanguinolenta, nelle scene dedicate agli scontri con Saraj Prendi, sempre con quel taglio steampunk che tanto li caratterizza e che fa della Londra di inizio XXº secolo un mondo nuovo tutto da scoprire. Lo stile, diversamente dai due capitoli precedenti, si amplia, con paragrafi più lunghi e articolati nelle descrizioni, benché composti sempre da frasi brevi e decisamente incisive. Ceony matura, come persona ma anche nelle capacità magiche, e lo stile riflette questa sua crescita, proprio come si riflette nel rapporto tra lei e Emery. Se in Paper Magician entrambi sono spettatori passivi nei momenti di difficoltà dell’altro e se in Glass Magician ognuno affronta da solo il proprio nemico, in Master Magician Ceony ed Emery si ritrovano uniti nella battaglia decisiva e insieme formano la coppia più agguerrita che si sia mai vista (oltre che la più bella, ma questo è solo un mio parere 😉).
Il finale aperto sul futuro dei due coprotagonisti è una conclusione più che perfetta, non solo per questo volume, ma per l’intera trilogia ideata da Charlie N. Holmberg, perché chiude l’avventura di Ceony ed Emery contro gli escissionisti, lasciando aperto uno spiraglio per una possibile continuazione. Magari i due Piegatori più bravi d’Inghilterra avranno ancora qualcosa da raccontare!

Sono davvero contenta di avervi parlato di questa saga e spero davvero che la Disney la trasformi in una serie di film! Merita proprio di veder crescere il suo pubblico e sinceramente muoio dalla voglia di vedere chi interpreterà chi 😊

Se avete commenti, pensieri e suggerimenti (o anche impressioni) sulla saga, ricordatevi che lo spazio dei commenti è tutto vostro!

Federica 💋

[Segnalazione] “Il Regno della Terra” di Laura Rocca (Le Cronistorie degli Elementi • Libro quarto)

Ve ne parlavo due giorni fa e oggi non posso proprio esimermi dal ricordarvi che è stato pubblicato questo nuovo capitolo dell’esalogia di Laura Rocca 😍

Titolo
Il Regno della Terra
Autore
Laura Rocca
Saga
Le Cronistorie degli Elementi • Libro quarto
Editore
Amazon Self Publishing
Pubblicazione:
7 Luglio 2017
Genere
Fantasy, Young Adult
Formato:
Ebook ~ Cartaceo (prossimamente)
Prezzo:
3,99€ (Ebook ~ disponibile su Kindle Unlimited)
Libri precedenti

Recensioni & segnalazioni libri precedenti

È difficile fingere di non provare niente per qualcuno che ami disperatamente, ma è ancora più complesso manifestare un amore che non esiste. Celine sarà costretta a fare entrambe le cose. Il Prescelto si è risvegliato e la Regina è attraversata da sensazioni contrastanti: vorrebbe stare con Aidan, ma il senso di colpa la divora. Tamnais è buono, gentile e la ama, mentre lei dissimula e cerca un modo per svincolarsi dal loro legame.
La forzata segretezza su ciò che sente davvero la obbliga a mentire a tutti, ammantando ogni suo rapporto di finzione, costringendola ad allontanarsi da tutti gli affetti, lasciandola sola.
La speranza di trovare qualche indizio sul dono che lega lei e Aidan le dà la forza di prepararsi alla spedizione nel Regno della Terra. Nuovi problemi preoccupano Celine. Bethia, la figlia dei Sovrintendenti, afflitta da mesi da una strana malattia che l’ha resa un vegetale, si rianima improvvisamente rivelando qualcosa che sconvolge tutti.
La Regina è costretta a prendere decisioni difficili che minano qualsiasi certezza abbia mai avuto, persino l’unica sulla quale avrebbe scommesso: l’amore che Aidan nutre per lei.
Mentre Aidan è lontano, in giro per le Divisioni del Regno, alla ricerca delle informazioni di cui necessitano, Celine si pone nuove domande e si accorge che i suoi poteri si indeboliscono giorno dopo giorno, lasciandola sfiancata e incapace di avere il minimo contatto con gli Spiriti.
Solo il coraggio di usare la forza interiore che l’ha sempre animata potrà condurla di nuovo alla vittoria. Riuscirà Celine a trovare il coraggio necessario, nonostante creda di aver perso tutto, anche la persona che per lei conta di più al mondo?

Booktrailer

Contatti

Facebook Twitter ~ Instagram ~ Sito dell’autrice

[Blogtour] Il Regno della Terra di Laura Rocca – Le Cronistorie degli Elementi • Libro quarto

Buongiorno lettori e lettrici!!

Oggi sono felicissima di ospitare la 7ª tappa del blogtour di Laura Rocca, dedicato alla sua nuova e prossima pubblicazione: Il Regno della Terra! Questo sarà il quarto volume dell’esalogia di Le Cronistorie degli Elementi e non vedo l’ora di leggerlo! Pronti per scoprire questa nuova tappa?

Titolo
Il Regno della Terra
Autore
Laura Rocca
Saga
Le Cronistorie degli Elementi • Libro quarto
Editore
Amazon Self Publishing
Pubblicazione:
7 Luglio 2017
Genere
Fantasy, Young Adult
Formato:
Ebook ~ Cartaceo (prossimamente)
Prezzo:
3,99€ (Ebook ~ disponibile su Kindle Unlimited)
Libri precedenti

Recensioni & segnalazioni libri precedenti

È difficile fingere di non provare niente per qualcuno che ami disperatamente, ma è ancora più complesso manifestare un amore che non esiste. Celine sarà costretta a fare entrambe le cose. Il Prescelto si è risvegliato e la Regina è attraversata da sensazioni contrastanti: vorrebbe stare con Aidan, ma il senso di colpa la divora. Tamnais è buono, gentile e la ama, mentre lei dissimula e cerca un modo per svincolarsi dal loro legame.
La forzata segretezza su ciò che sente davvero la obbliga a mentire a tutti, ammantando ogni suo rapporto di finzione, costringendola ad allontanarsi da tutti gli affetti, lasciandola sola.
La speranza di trovare qualche indizio sul dono che lega lei e Aidan le dà la forza di prepararsi alla spedizione nel Regno della Terra. Nuovi problemi preoccupano Celine. Bethia, la figlia dei Sovrintendenti, afflitta da mesi da una strana malattia che l’ha resa un vegetale, si rianima improvvisamente rivelando qualcosa che sconvolge tutti.
La Regina è costretta a prendere decisioni difficili che minano qualsiasi certezza abbia mai avuto, persino l’unica sulla quale avrebbe scommesso: l’amore che Aidan nutre per lei.
Mentre Aidan è lontano, in giro per le Divisioni del Regno, alla ricerca delle informazioni di cui necessitano, Celine si pone nuove domande e si accorge che i suoi poteri si indeboliscono giorno dopo giorno, lasciandola sfiancata e incapace di avere il minimo contatto con gli Spiriti.
Solo il coraggio di usare la forza interiore che l’ha sempre animata potrà condurla di nuovo alla vittoria. Riuscirà Celine a trovare il coraggio necessario, nonostante creda di aver perso tutto, anche la persona che per lei conta di più al mondo?

Come sempre i booktrailer di Laura riempiono di aspettative e di impazienza per poter leggere un nuovo capitolo della sua fantastica saga! E anche questo non è da meno!
Accompagnato da un sottofondo musicale che richiama lo stile “tribale”, le canzoni popolari celtiche, quindi con suoni scozzesi/irlandesi, e quello tipicamente medievale, questo nuovo specchietto, che dà delle anticipazioni su ciò che troveremo nel quarto libro de Le Cronistorie degli Elementi, è innanzitutto ricco di variazioni musicali che mettono già in chiaro il tono epico dell’avventura che di certo aspetta Celine nel Regno della Terra, il suo elemento! Il ritmo ti trascina, ti coinvolge, e sono certa che rispecchia appieno il mood del romanzo.
Poi, ovviamente, arrivano le immagini e le descrizioni a dare il colpo di grazia alla nostra pazienza! Ebbene sì, gli splendidi paesaggi boschivi e gli spazi aperti che appaiono e scompaiono come sbuffi di fumo rendono piacevole alla vista tutto il booktrailer e aprono l’immaginazione verso i veri territori che i personaggi visiteranno durante la ricerca della Falce del Destino. Come sarà il Regno della Terra? Troveranno una foresta pronta ad accoglierli a braccia aperte? Oppure scopriranno una selva minacciosa e ricca di pericoli?
E su questo le descrizioni non chiariscono molto, anzi fanno in modo di accendere la suspence e di accrescere l’attesa per scoprire cosa ne sarà dell’amore tra Aidan e Celine. Nel Regno dove si nascondono le possibili risposte per spiegare il legame che li unisce, e che travalica le tradizioni e le certezze, entrambi saranno costretti a mentire per un bene più grande. Ma a quale prezzo?
Inutile dirvi che non vedo l’ora di avere tra le mani il libro per poter soddisfare la mia curiosità! Dopo questo booktrailer è ancora più difficile tenere il conto fino al 7 Luglio, ma per fortuna quasi ci siamo 😊 Voi che ne dite? Siete impazienti come me?
Aspettare è difficile, lo so, ma non preoccupatevi, perché c’è una sorpresa per voi: seguendo tutte le tappe avete la possibilità di portare a casa con voi un buono Amazon del valore di 20€. Ecco qui l’elenco completo delle tappe e dei blog che le ospitano!

Mi raccomando: non mancate!!

A presto
Federica 💋

[Recensione] “Gli Eredi di Atlas” di Veronika Santiago

Ciao a tutti 😊

Va bene che questa settimana sono al mare, ma mi piaceva tenervi comunque compagnia con qualche recensione! Oggi iniziamo con una librosa (so che come aggettivo non esiste, ma rende bene l’idea!), dedicata al primo volume della saga di Veronika Santiago: Gli Eredi di Atlas!

Titolo
Gli Eredi di Atlas
Autore
Veronika Santiago
Saga
La Guerra degli Elementi
Editore
YouCanPrint
Anno
2014
Genere
Fantasy, Urban Fantasy
Formato

Cartaceo ~ Ebook
Pagine

354
Prezzo
16,90€ (Cartaceo) ~ 1,99€ (Ebook)
Acquisto
Amazon

Scozia. Promesse di successo, di lavoro e di risposte, aiuto per una fuga: così uno sconosciuto convince un’aspirante cantante, un marinaio, una studentessa e un rampollo ricoverato in una clinica psichiatrica, a seguirlo su un’isola che è ovunque e in nessun luogo: OgniDove.
Là Aisha, Dean, Aurora e Duncan scopriranno il vero motivo per il quale sono stati condotti con l’inganno ai margini del mondo: la storia è incompleta. I dieci Reggenti dell’antica Atlas, all’apice della grandezza, si sono dati battaglia fino all’annientamento ma il loro potere sugli elementi non è andato perduto. Non sarà facile accettare di essere Eredi di un così gravoso fardello: tra dubbi e insicurezze, aiutati dagli abitanti di OgniDove, discendenti dei superstiti di Atlas, i ragazzi cominceranno l’addestramento per risvegliare le loro facoltà.
Ma gli elementi sono cinque: dove si trova l’Erede dell’Etere? E quali sono i piani degli Altri Eredi? Inizierà così una lotta contro il tempo alla ricerca dell’Etere.

Un antico popolo è giunto sulla Terra, l’ha conquistata e qui è decaduto a causa di una terribile guerra civile, ma nom prima che alcuni dei suoi Reggenti, le dieci figure che governavano e proteggevano questo glorioso regno, riuscissero ad assicurare la propria rinascita in altrettanti giovani molto speciali: gli Eredi di Atlas, eredi (per l’appunto) di questa civiltà scomparsa e dei poteri legati ai cinque elementi (aria, acqua, terra, fuoco e etere).
È così che si incrociano i destini di Aurora, Duncan, Aisha e Dean, quattro protagonisti ben diversi gli uni dagli altri ma accumunati dalla missione che sono portati a compiere, un destino che li ha resi l’incarnazione di quattro dei dieci originari Reggenti di Atlas. Aisha (Terra), Duncan (Fuoco), Dean (Acqua) e Aurora (Aria) si ritrovano così davanti a un conto alla rovescia verso un nuovo scontro con il nemico che ha, nel passato, causato la prima rovina di Atlas, ma la strada da percorrere per diventare dei guerrieri capaci e per portare in salvo l’Erede dell’Etere è lunga e costellata di ostacoli.
Gli Eredi di Atlas di Veronika Santiago è il primo capitolo di una saga in cui la crescita personale e la comprensione degli aspetti positivi e negativi del proprio carattere da parte dei personaggi si inseriscono in una cornice molto più ampia della singola esperienza personale. Ognuno dei quattro coprotagonisti, seppur con le dovute differenze, affronta i propri demoni e le proprie debolezze per dimostrarsi degno di essere l’erede di uno dei grandi Reggenti di Atlas, ma lo fanno anche per uno spirito di rivalsa rispetto alle provocazioni e all’irriverenza di Duncan, il primo che riesce ad accettare appieno il proprio ruolo, nonostante il peso che esso comporta.
Decisamente credibili e ben scritte le pagine dedicate all’isola di OgniDove e ai suoi abitanti, le spalle dei protagonisti, che li aiutano a prendere coscienza del proprio ruolo di Eredi e li istruiscono sulle loro capacità legate agli elementi, ma che in realtà hanno bisogno di Dean, Aurora, Aisha e Duncan per scoprire cosa è accaduto nell’antica Altlas e cosa ha condotto alla disfatta della civiltà della quale tramandano le conoscenze e la memoria.
Questo romanzo è una lettura interessante, avventurosa e accattivante per come è scritta, con dei personaggi ai quali è impossibile non affezionarsi, anche se a volte mettono a dura prova la sopportazione (come Duncan e Aurora! Lui per la strafottenza, lei per il pessimismo). Eppure, nonostante questa piccola e personale impressione, mi sono affezionata a tutti loro indiscriminatamente.

Ultimamente sono gettonati i romanzi che parlano degli Elementi e devo dire che quelli che sto leggendo mi sorprendono sempre per le diversità che li distinguono gli uni dagli altri. Basi simili, sviluppi diversi, un’evoluzione che rende davvero variopinto il panorama letterario, no?
Voi ne conoscete qualcuno? O siete rimasti colpiti da Gli Eredi di Atlas? Ditemi, che sono curiosa di sentirvi! Comunque, in caso decidiate di leggerlo, questo primo volume di Veronika Santiago vi stupirà!

A presto!
Federica 💋